#202 Monastero della Madre di Dio (Theotokio)

Posizione

E' dedicate all' Assunzione e si erge imponente sulle pendici di Peta. Gli abitanti di Peta la chiamano Theotokio ed i visitatori possono vederla sulla sinistra della strada nazionale Arta-Trikala.

Informazione di costruzione

Si tratta di una "basilica a volte ed a navate con una cupola ed una torre campanaria incorporata. Le arcate del braccio trasversale della "croce" appaiono dall'esterno -come al solito - frontoni, che insieme alle placche tradizionali del tetto donano all'esterno dell'edificio un aspetto diverso ed elegante. La muratura e semplice



(http://enoriapeta.wordpress.com/%CF%84%CE%B1-%CE%BC%CE%BF%CE%BD%CE%B1%CF%83%CF%84%CE%B7%CF%81%CE%B9%CE%B1-%CF%84%CE%B7%CF%83-%CE%B1%CF%81%CF%84%CE%B1%CF%83/, www.petabook.eu)



La parte interna della chiesa comprende la navata ed il nartece. Non e fornita di moltissimi affreschi, perche i murali in origine erano nel santuario. E' solo da pochi anni che i lati piu lunghi della navata sono stati ricoperti da due file di Immagini frontali dei Santi. I muri per la maggior parte sono coperti da intonaco dipinto ad olio color sabbia.

Anche se il tempio ha delle belle reliquie, alcune sono davvero di particolare interesse, come l'epitaffio in seta ricamata. Si sa da una iscrizione ricamata in oro che risale al 1643.

L'epitaffio proviene dal monastero di Emiala, vicino a Dimitsana. Venne preso come preda dai Turco-Albanesi dopo il fallimento della rivoluzione del Peloponneso del 1770 - durante la famosa Orlofika - e venduta in Albania ai Cristiani Artin. L'epitaffio di Agios Georgios di Peta subi lo stesso destino.

Vale la penna soffermare l'attenzione su due reliquari placcati d'oro che sono conservati nel tempio, cosi come una Bibbia foderata di stoffa - stampata a Venezia nel 1833 - con delle decorazioni lavorate a sbalzo in oro.

 

Informazione istoriche

Il monastero e un prodotto del periodo del declino dell' Impero Ottomano, che venne costruito nel 1793 dal peccatore Konstantinos Poulis. Comunque le sue origini sono state Bizantine, dato che secondo la tradizione, venne costruito sulle fondamenta di un tempio piu vecchio del 14° secolo.

Durante l'occupazione Turca il tempio originale subi considerevoli Danni dalle ripetute incursioni dei Turchi. Come risultato, divenne necessaria la sua ricostruzione dalle fondamenta. Le vecchie celle vennero distrutte dai Turchi due volte (1821 e 1854),e quelle attuali sono costruzioni piu recenti.



Theotokio in precedenza aveva molte dipendenze ed era cosi considerato un monastero ricco. La sua vecchia eredita scomparve ed attualmente esistono solo poche fattorie e Quattro templi in rovina: Agias Ekaterinis a Katarrakti, Chrysospiliotissas a Gouriana, Panagias a Skoulikaria e Koimisis tis Theotokou a Sellades.

(http://www.nomosartas.gr/index.php?option=com_k2&view=item&id=308:%CF%84%CE%BF-%CE%B8%CE%B5%CE%BF%CF%84%CF%8C%CE%BA%CE%B9%CE%BF, www.petabook.eu)



Attualmente e un convento attivo, ospitando 4 suore ed e anche stato dichiarato monumento storico.

(ΥΑ ΥΠΠΟ/ΑΡΧ/Β1/Φ33/47048/1034/8-6-1995, ΦΕΚ 539/Β/21-6-1995)


Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Da una parte i monumenti tradizionali bizantini, le grandi strutture in pietra, il castello, le chiese. Dall'altro, luoghi ricchi di alberi e castagni, canyon, pendii aspri e selvaggi, fertili pianure, zone umide valore eccezionale, compongono il mosaico di questa splendida regione dell'Epiro. Passeggiando nella citta Skoufas dal nord al sud e orientale alla fine occidentale potra mettersi in contatto con il ricco patrimonio naturale, storico e culturale.

Nella parte settentrionale e montagnosa, dominata da Peta, si puo trovare la tradizionale piazza, la chiesa di San Giorgio, il Monumento della Philellinon Monastero della Vergine Maria, il Museo del Folklore del bellissimo lago di Pournariou.Of rara bellezza e anche il paese di San Demetrio con la bella piazza, la tradizionale Neochoraki con case in pietra e il pittoresco Amphithea Megarchi.

Nel centro della municipalityone grado di individuare Kompoti, che e ricca di attrazioni. La Statua di Nicola Skoufas Avamposti turche (coolies), Porto e Ambientale Centro Koprena, la Chiesa Vecchia di San Giorgio e il Monastero di Santa Dormizione sono alcuni di loro.

Est di quella comune trova la bella fotine, mentre la parte sud-sud-ovest del comune, che e attraversata da Arachtos, ci sono numerosi insediamenti rurali sparsi.

Questi sono solo alcuni dei tanti luoghi che si possono visitare nella citta storica di South Skoufa.

Oltre ai punti di interesse e di interesse culturale-storico-culturale e naturale, il visitatore sara in grado di sfruttare le impressionanti, enormi, montagne che circondano la zona, e il cristallino fiumi impetuosi, nel contesto di turismo alternativo . Concentrandosi su Tzumerka, Arachtos, il Amvrakiko, una vasta gamma di scelte dispiegarsi davanti a tutte le parti interessate.

Tali scelte sono le vie d'acqua e canoa Cayak Rafting, lo stagno di agrifoglio Pournari, Neochori nel comune Arahthos e Arachtos rispettivamente. Altre attivita, come l'equitazione, il ciclismo, vie ferrate, sentieri, deltaplano, parapendio, e la partecipazione dei visitatori turismo della salute (terme Chanopoulo) e numerose tradizioni locali e doganali (sagre, feste, ecc), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze nella natura, come descritto nella sua forma piu primitiva.

 

 

 


#203 Chiesa di San Giorgio

Posizione

Chiesa di Agios Georgios a Peta


Informazione di costruzione

Si tratta di un tempio in pietra col tetto in tegole dall'estetica particolare con un cortile aperto.

La chiesa di Agios Georgios e una basilica a volta a tre navate senza cupola e con un loggione ad arcate sorretto da colonne (rifugio) su tre lati. Le finestre della chiesa sono piccole, cosi solo una minima luce puo penetrare dentro, cosa che diventa un'ulteriore caratteristica del periodo. Di particolare importanza architettonica e dallo stile particolare era la torre campanaria della chiesa ed il portone con le sue decorazioni uniche.

Dentro la chiesa e piena di affreschi, che si trovano nei suoi lati piu lunghi.



Possiede anche un notevole numero di artefatti. Per esempio, un epitaffio ricamato in seta del 1647 - paragonabile a quello di Theotokiou - ed un Vangelo, stampato a Venezia nel 1765.

(http://www.petabook.eu/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=3&Itemid=11)

 

Informazione istoriche

La chiesa di Agios Georgios venne fondata prima del 1765 secondo gli standard architettonici dei templi in atto durante l'occupazione Turca.

La chiesa venne distrutta da un incendio nel 1822. Pochi anni piu tardi, nel 1850, erano gia iniziati i lavori per la sua ricostruzione. Attualmente funge da chiesa parrocchiale.

Sulla base di una decisione ministeriale (ΥΑ ΥΠΠΟ/ΑΡΧ/Β1/Φ33/47048/1034/8-6-1995 - ΦΕΚ 539/Β/21-6-1995), la chiesa si "Caratterizza come uno degli edifici che ha bisogno di una speciale protezione da parte dello stato e cosi e stata catalogata come monumento storico...La chiesa di Agios Georgios ha una torre campanaria particolarmente interessante ed un portone con interessanti decorazioni, mentre la chiesa stessa e una basilica a tre navate che e stata costruita con delle cucine al suo interno e dei notevoli rilievi in pietra all'esterno." (http://listedmonuments.culture.gr/fek.php?ID_FEKYA=1314).

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Da una parte i monumenti tradizionali bizantini, le grandi strutture in pietra, il castello, le chiese. Dall'altro, luoghi ricchi di alberi e castagni, canyon, pendii aspri e selvaggi, fertili pianure, zone umide valore eccezionale, compongono il mosaico di questa splendida regione dell'Epiro. Passeggiando nella citta Skoufas dal nord al sud e orientale alla fine occidentale potra mettersi in contatto con il ricco patrimonio naturale, storico e culturale.

Nella parte settentrionale e montagnosa, dominata da Peta, si puo trovare la tradizionale piazza, la chiesa di San Giorgio, il Monumento della Philellinon Monastero della Vergine Maria, il Museo del Folklore del bellissimo lago di Pournariou.Of rara bellezza e anche il paese di San Demetrio con la bella piazza, la tradizionale Neochoraki con case in pietra e il pittoresco Amphithea Megarchi.

Nel centro della municipalityone grado di individuare Kompoti, che e ricca di attrazioni. La Statua di Nicola Skoufas Avamposti turche (coolies), Porto e Ambientale Centro Koprena, la Chiesa Vecchia di San Giorgio e il Monastero di Santa Dormizione sono alcuni di loro.

Est di quella comune trova la bella fotine, mentre la parte sud-sud-ovest del comune, che e attraversata da Arachtos, ci sono numerosi insediamenti rurali sparsi.

Questi sono solo alcuni dei tanti luoghi che si possono visitare nella citta storica di South Skoufa.

Oltre ai punti di interesse e di interesse culturale-storico-culturale e naturale, il visitatore sara in grado di sfruttare le impressionanti, enormi, montagne che circondano la zona, e il cristallino fiumi impetuosi, nel contesto di turismo alternativo . Concentrandosi su Tzumerka, Arachtos, il Amvrakiko, una vasta gamma di scelte dispiegarsi davanti a tutte le parti interessate.

Tali scelte sono le vie d'acqua e canoa Cayak Rafting, lo stagno di agrifoglio Pournari, Neochori nel comune Arahthos e Arachtos rispettivamente. Altre attivita, come l'equitazione, il ciclismo, vie ferrate, sentieri, deltaplano, parapendio, e la partecipazione dei visitatori turismo della salute (terme Chanopoulo) e numerose tradizioni locali e doganali (sagre, feste, ecc), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze nella natura, come descritto nella sua forma piu primitiva.


 

 


#204 Chiesa di San Geoge di Kompoti

Posizione

La Vecchia Chiesa di Agios Georgios si trova al centro di Kompoti, in una zona recintata.


Informazione di costruzione

Le grandi raffigurazioni del tempio furono il criterio principale per la sua inclusione nella lista di monumenti storici.

Il tempio e dotato di molte raffigurazioni, alcune delle quali esistono ancora oggi. I murali datano al 1743, anche se vennero ridipinti in parte nel tardo 19c secolo.

Tutte le superfici sono ricoperte da dipinti e da scene che provengono dal Nuovo e dal Vecchio Testamento e dai Vangeli. I dipinti sono del 1743, anche se sembra che in parte siano stati ridipinti verso la fine del 19° secolo. In particolare ospita delle raffigurazioni grandi al naturale di alcuni santi, volti dei martiri ecc.

Le dimensioni del tempio sono 3,25 X 1,50. L'isolamento dal mondo esterno ed il clima di devozione del Sacrario sono assicurati non solo dal tempio posto in alto che assicura che una minima illuminazione penetri dentro, ma anche dai colori scuri e monotoni che sono stati scelti per i murali che dsono ospitati in quel posto particolare.

Nella zona centrale del tetto, c'e una "falsa" superficie sferica della meta del 19° secolo, qualcosa che somiglia ad una cupola, dipinta con la raffigurazione dell'Onnipotente, della meta del 19° secolo.

Le stesse caratteristiche si possono notare anche nel tempio di Agios Georgios, dalla parte orientale di cui fuoriescono l'abside a sette lati e semicircolare interno del santuario

Ai lati del tempio ci sono cinque finestre rettangolari che illuminano l'interno della chiesa. All'inizio in questi lati c'erano delle logge esterne in legno e dei balconi, esempi tipici dell'architettura ecclesiastiche stava fiorendo in Epiro e nella Macedonia Occidentale.

"Nell'anno 1898 vennero erette delle mura intorno alle piccole porte delle arcate e due grandi furono costruite. La parte occidentale della chiesa e occupata da un nartece spazioso."

(http://www.kompoti.gr/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=5)

Il tempio e diviso in tre navate da due file di colonne, di cui la piu grande e la navata in mezzo. La navata e separata dal santuario da uno splendido tempietto in legno del 19° secolo.

Il tempio ha anche una varieta di icone, che sono opera del 1743 o dell'inizio del 20° secolo, in contrasto con le raffigurazioni del Dodekaorton, che sono opere del 1864.

Il tempio, il trono Episcopale ed il pulpito datano tutti al 1864. Dovremmo anche notare che dell'originale tempietto in legno, che venne distrutto completamente ad opera di un incendio durante le battaglie del 1821-1822, si sono conservati gli infissi -le porte del Santuario -, con le sue illustrazioni.

La torre campanaria (campanile) misurava 16 metri e venne costruita nel 1922, ha una grande importanza architettonica

(http://www.kompoti.gr/modules.php?name=Content&pa=showpage&pid=5)


Informazione istoriche

La chiesa durante il periodo dell'occupazione Turca fu usata come una "scuola nascosta" per gli abitanti del villaggio ed e quest oil motivo della sua grande importanza storica.

La chiesa venne edificata nel 1741 A.D grazie a delle sovvenzioni ad opera di Lord Eustathis Gerostathis. In precedenza la chiesa possedeva una pressa per le olive ed un edificio scolastico, cosii come una serie di celle ad est ed a sud. Restano solo quelle a sud oggi che vengono utilizzate come caffe tradizionali.

La tomba con le ossa di Konstantinos Gerostathis era posizionata nel cortile e sulla lapide e stato messo un raro simbolo di Filiki Eteria.

 

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Da una parte i monumenti tradizionali bizantini, le grandi strutture in pietra, il castello, le chiese. Dall'altro, luoghi ricchi di alberi e castagni, canyon, pendii aspri e selvaggi, fertili pianure, zone umide valore eccezionale, compongono il mosaico di questa splendida regione dell'Epiro. Passeggiando nella citta Skoufas dal nord al sud e orientale alla fine occidentale potra mettersi in contatto con il ricco patrimonio naturale, storico e culturale.

Nella parte settentrionale e montagnosa, dominata da Peta, si puo trovare la tradizionale piazza, la chiesa di San Giorgio, il Monumento della Philellinon Monastero della Vergine Maria, il Museo del Folklore del bellissimo lago di Pournariou.Of rara bellezza e anche il paese di San Demetrio con la bella piazza, la tradizionale Neochoraki con case in pietra e il pittoresco Amphithea Megarchi.

Nel centro della municipalityone grado di individuare Kompoti, che e ricca di attrazioni. La Statua di Nicola Skoufas Avamposti turche (coolies), Porto e Ambientale Centro Koprena, la Chiesa Vecchia di San Giorgio e il Monastero di Santa Dormizione sono alcuni di loro.

Est di quella comune trova la bella fotine, mentre la parte sud-sud-ovest del comune, che e attraversata da Arachtos, ci sono numerosi insediamenti rurali sparsi.

Questi sono solo alcuni dei tanti luoghi che si possono visitare nella citta storica di South Skoufa.

Oltre ai punti di interesse e di interesse culturale-storico-culturale e naturale, il visitatore sara in grado di sfruttare le impressionanti, enormi, montagne che circondano la zona, e il cristallino fiumi impetuosi, nel contesto di turismo alternativo . Concentrandosi su Tzumerka, Arachtos, il Amvrakiko, una vasta gamma di scelte dispiegarsi davanti a tutte le parti interessate.

Tali scelte sono le vie d'acqua e canoa Cayak Rafting, lo stagno di agrifoglio Pournari, Neochori nel comune Arahthos e Arachtos rispettivamente. Altre attivita, come l'equitazione, il ciclismo, vie ferrate, sentieri, deltaplano, parapendio, e la partecipazione dei visitatori turismo della salute (terme Chanopoulo) e numerose tradizioni locali e doganali (sagre, feste, ecc), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze nella natura, come descritto nella sua forma piu primitiva.

 

 

 

 


#205 Statua di N. Skoufas

Posizione

La Piazza Centrale di Kompoti e il luogo dove giace la magnifica statua di N. Skoufas, Fondatore e Volano di Filiki Eteria, che nacque in queste onorate terre.

Informazione di costruzione

La statua e posizionata in cima ad un piedistallo in marmo di circa due metri. Ha notevoli decorazioni e delle immagini incise dei tre fondatori, Nicholas Scoufa, Athanasiu Tsakalof ed Emmanuel Xanthos, racchiusi in un cerchio.

 

Informazione istoriche

Infine da notare che e opera del famoso scultore ed accademico Vasilios Falirea, che la completo negli anni 1925-1930.


Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Da una parte i monumenti tradizionali bizantini, le grandi strutture in pietra, il castello, le chiese. Dall'altro, luoghi ricchi di alberi e castagni, canyon, pendii aspri e selvaggi, fertili pianure, zone umide valore eccezionale, compongono il mosaico di questa splendida regione dell'Epiro. Passeggiando nella citta Skoufas dal nord al sud e orientale alla fine occidentale potra mettersi in contatto con il ricco patrimonio naturale, storico e culturale.

Nella parte settentrionale e montagnosa, dominata da Peta, si puo trovare la tradizionale piazza, la chiesa di San Giorgio, il Monumento della Philellinon Monastero della Vergine Maria, il Museo del Folklore del bellissimo lago di Pournariou.Of rara bellezza e anche il paese di San Demetrio con la bella piazza, la tradizionale Neochoraki con case in pietra e il pittoresco Amphithea Megarchi.

Nel centro della municipalityone grado di individuare Kompoti, che e ricca di attrazioni. La Statua di Nicola Skoufas Avamposti turche (coolies), Porto e Ambientale Centro Koprena, la Chiesa Vecchia di San Giorgio e il Monastero di Santa Dormizione sono alcuni di loro.

Est di quella comune trova la bella fotine, mentre la parte sud-sud-ovest del comune, che e attraversata da Arachtos, ci sono numerosi insediamenti rurali sparsi.

Questi sono solo alcuni dei tanti luoghi che si possono visitare nella citta storica di South Skoufa.

Oltre ai punti di interesse e di interesse culturale-storico-culturale e naturale, il visitatore sara in grado di sfruttare le impressionanti, enormi, montagne che circondano la zona, e il cristallino fiumi impetuosi, nel contesto di turismo alternativo . Concentrandosi su Tzumerka, Arachtos, il Amvrakiko, una vasta gamma di scelte dispiegarsi davanti a tutte le parti interessate.

Tali scelte sono le vie d'acqua e canoa Cayak Rafting, lo stagno di agrifoglio Pournari, Neochori nel comune Arahthos e Arachtos rispettivamente. Altre attivita, come l'equitazione, il ciclismo, vie ferrate, sentieri, deltaplano, parapendio, e la partecipazione dei visitatori turismo della salute (terme Chanopoulo) e numerose tradizioni locali e doganali (sagre, feste, ecc), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze nella natura, come descritto nella sua forma piu primitiva.

 

 

 

 


#206 Il Monastero della Natività di Maria a Melates

Posizione

Il monastero di Nascita della Vergine Maria si trova nel villaggio di Melates, un villaggio che dista circa 25 kilometri da Arta. Il villaggio si trova in mezzo ai due villaggi di Ano Kalentinis e Kato Kalentinis, sulla strada Trikala-Arta. Altri villaggi nelle vicinanze sono Markiniada ed Athamanio.

 

Informazione di costruzione

Si tratta in pratica di un'altra basilica col tetto in legno senza cupola e con ricche raffigurazioni, che data al 1821. Le mura che lo circondano ed il Pilastro datano al 1842. Uno dei tratti piu importanti del Pilastro e il suo arco trasversale che e accompagnato da scene di folklore scolpite nella pietra. Sopra a questo archetto v'e un affresco della Vergine Maria, che secondo la gente di Platiteras, data al 1797.

Informazione istoriche

Delle prove storiche suggeriscono che il monastero sia una creazione del 17° secolo,ma a causa della distruzione che subi, presumibilmente ad opera del bey Giaouri Gerakari, venne ricostruito una seconda volta nel 1797, dal capo locale Konstantinos Poulis.

Il tempio sub' ripetuti danneggiamenti nel 1833. Comunque non fu mai abbandonato e venne finalmente restaurato nel 1854. Le celle bruciate dai Turchi vennero ricostruite nel 1876 dall'abate Gennadios.

Nel 1944 il tempio subi per l'ennesima volta a causa di altri invasori, I Tedeschi, che lo bruciarono completamente. Tutti i danni, specialmente quelli causati dall'occupazione e dalla Guerra civile, procurarono la distruzione completa dei suoi affreschi.

Durante gli ultimi anni iil monastero possedeva molte greggi di pecore e capre, cosi come molte proprieta all'interno. (www.petabook.eu, http://el.wikipedia.org/wiki/%CE%9C%CE%B5%CE%BB%CE%AC%CF%84%CE%B5%CF%82)

 

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Da una parte i monumenti tradizionali bizantini, le grandi strutture in pietra, il castello, le chiese. Dall'altro, luoghi ricchi di alberi e castagni, canyon, pendii aspri e selvaggi, fertili pianure, zone umide valore eccezionale, compongono il mosaico di questa splendida regione dell'Epiro. Passeggiando nella citta Skoufas dal nord al sud e orientale alla fine occidentale potra mettersi in contatto con il ricco patrimonio naturale, storico e culturale.

Nella parte settentrionale e montagnosa, dominata da Peta, si puo trovare la tradizionale piazza, la chiesa di San Giorgio, il Monumento della Philellinon Monastero della Vergine Maria, il Museo del Folklore del bellissimo lago di Pournariou.Of rara bellezza e anche il paese di San Demetrio con la bella piazza, la tradizionale Neochoraki con case in pietra e il pittoresco Amphithea Megarchi.

Nel centro della municipalityone grado di individuare Kompoti, che e ricca di attrazioni. La Statua di Nicola Skoufas Avamposti turche (coolies), Porto e Ambientale Centro Koprena, la Chiesa Vecchia di San Giorgio e il Monastero di Santa Dormizione sono alcuni di loro.

Est di quella comune trova la bella fotine, mentre la parte sud-sud-ovest del comune, che e attraversata da Arachtos, ci sono numerosi insediamenti rurali sparsi.

Questi sono solo alcuni dei tanti luoghi che si possono visitare nella citta storica di South Skoufa.

Oltre ai punti di interesse e di interesse culturale-storico-culturale e naturale, il visitatore sara in grado di sfruttare le impressionanti, enormi, montagne che circondano la zona, e il cristallino fiumi impetuosi, nel contesto di turismo alternativo . Concentrandosi su Tzumerka, Arachtos, il Amvrakiko, una vasta gamma di scelte dispiegarsi davanti a tutte le parti interessate.

Tali scelte sono le vie d'acqua e canoa Cayak Rafting, lo stagno di agrifoglio Pournari, Neochori nel comune Arahthos e Arachtos rispettivamente. Altre attivita, come l'equitazione, il ciclismo, vie ferrate, sentieri, deltaplano, parapendio, e la partecipazione dei visitatori turismo della salute (terme Chanopoulo) e numerose tradizioni locali e doganali (sagre, feste, ecc), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze nella natura, come descritto nella sua forma piu primitiva.

 

 

 

 


#207 Chiesa di Panagia a Kommeno

Posizione

Kommeno Artas e un piccolo villaggio che si trova ai limiti della Baia Ambracica e confina con la Sezione Comunale di Aracthou, ma e comunque i capoluogo storico del nuovo Comnune di Skoufa.

La Chiesa all'ingresso del villaggio e dedicate all'Assunzione e la sua festa viene celebrata il 15 Agosto.


Informazione di costruzione

La Chiesa e costruita in pietra, che venne interamente trasportata dagli abitanti di Kommeno. La vecchia campana si trova nella torre campanaria. A Kommeno, esiste anche una torre cisterna per l'acqua.

 

Informazione istoriche

 

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Da una parte i monumenti tradizionali bizantini, le grandi strutture in pietra, il castello, le chiese. Dall'altro, luoghi ricchi di alberi e castagni, canyon, pendii aspri e selvaggi, fertili pianure, zone umide valore eccezionale, compongono il mosaico di questa splendida regione dell'Epiro. Passeggiando nella citta Skoufas dal nord al sud e orientale alla fine occidentale potra mettersi in contatto con il ricco patrimonio naturale, storico e culturale.

Nella parte settentrionale e montagnosa, dominata da Peta, si puo trovare la tradizionale piazza, la chiesa di San Giorgio, il Monumento della Philellinon Monastero della Vergine Maria, il Museo del Folklore del bellissimo lago di Pournariou.Of rara bellezza e anche il paese di San Demetrio con la bella piazza, la tradizionale Neochoraki con case in pietra e il pittoresco Amphithea Megarchi.

Nel centro della municipalityone grado di individuare Kompoti, che e ricca di attrazioni. La Statua di Nicola Skoufas Avamposti turche (coolies), Porto e Ambientale Centro Koprena, la Chiesa Vecchia di San Giorgio e il Monastero di Santa Dormizione sono alcuni di loro.

Est di quella comune trova la bella fotine, mentre la parte sud-sud-ovest del comune, che e attraversata da Arachtos, ci sono numerosi insediamenti rurali sparsi.

Questi sono solo alcuni dei tanti luoghi che si possono visitare nella citta storica di South Skoufa.

Oltre ai punti di interesse e di interesse culturale-storico-culturale e naturale, il visitatore sara in grado di sfruttare le impressionanti, enormi, montagne che circondano la zona, e il cristallino fiumi impetuosi, nel contesto di turismo alternativo . Concentrandosi su Tzumerka, Arachtos, il Amvrakiko, una vasta gamma di scelte dispiegarsi davanti a tutte le parti interessate.

Tali scelte sono le vie d'acqua e canoa Cayak Rafting, lo stagno di agrifoglio Pournari, Neochori nel comune Arahthos e Arachtos rispettivamente. Altre attivita, come l'equitazione, il ciclismo, vie ferrate, sentieri, deltaplano, parapendio, e la partecipazione dei visitatori turismo della salute (terme Chanopoulo) e numerose tradizioni locali e doganali (sagre, feste, ecc), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze nella natura, come descritto nella sua forma piu primitiva.

 

 

 

 


#208 Panagia Mprioni (Neochoraki)

Posizione

Si tratta di una pittoresca chiesa bizantina che si trova nei pressi della strada che porta a Neochoraki. Il tempio di Santa Madre di Brioni si trova sud-est di Arta ed e dedicata all'Assunzione di Maria.

Informazione di costruzione

Il monumento e una combinazione di una chiesa a croce e una basilica.

Gli scavi che sono stati effettuati in passato, hanno confermato l'ipotesi di G.Velenis che il tempio era originariamente strutturata in conformita con la croce a due colonne o di tipo a croce, con la chiesa principale e a pianta quadrata e con un nartece dritto.

Nel corso di questo scavo, le fondamenta del muro occidentale originale del tempio principale sono stati scoperti, a 2,80 m. dalla parete ovest della chiesa attuale, che forniscono elementi di prova sufficienti per verificare questa ipotesi.

Durante la ristrutturazione del 1870, la chiesa ha subito danni al suo esterno, che e ben visibile sulle pareti.

"La chiesa e costruita di ruvido piatto stratificato e righe orizzontali di blocchi sono stati inseriti, alcuni dei quali hanno una spina dorsale decorato e un sacco di calce." La chiesa e costruita nello stesso modo sul lato est, fino alla cornice dell'abside, e da allora in poi solo con mattoni.

La muratura del tempio e stato originariamente riccamente decorato, in particolare sul versante orientale alla batteria del timpano della antenna della Croce '. Tuttavia, la muratura dei lati lunghi delle pars ricostruiti del monumento e semplice e senza alcuna decorazione.

La cupola e ottagonale

Oggi, tuttavia, e certo che la cupola e stato costruito allo stesso tempo come la costruzione originale. Tuttavia, a causa dei danni subiti dopo la sua distruzione nel 1821, le riparazioni necessarie da fare, che puo essere individuato tra il tetto e la parte di Windows.

"Il santuario e interamente" ricamato "con i mattoni a fasce decorative e vari disegni: dentello, forme geometriche, combinazioni elaborati di mattoni seghettati, verticali e paralleli e un elemento decorativo che si vede solo in questo tempio: mattoni curve o ondulate che sono stati modellati prima di essere cotto -durante la elaborazione edificio con una spatola, un'indicazione che l'obiettivo principale dell'artigiano era originalita. Motivi simili si trovano anche nel braccio tamburi della croce ".

Le dimensioni sono 9.80 m. lungo senza l'arco, e 6.10 m. largo. Il santuario e tripartitioned.

Il tempio originale insieme al narthex occupava le dimensioni del tempiale attuale. Il tempio principale e formato in tre corsie con l'ausilio di due coppie di colonne. Il centro e piu ampia (2,30: 1,30).

Oltre all'immagine dell'Onnipotente sulla cupola e un affresco del 19 ° secolo accanto al dispotico non ci sono dipinti nel tempio.

Gli affreschi dell'abside del santuario e la protesi sono di particolare interesse in quanto si tratta di opere di tecnica eccezionale e sono conservati fino ad oggi in ottime condizioni. Sono stati fatti nel 1873 da Athanasios Zografos da Samarini.

La splendida composizione e la rarita del soggetto rende la rappresentazione murale del sangue pianto Vergine sulla nicchia della protesi degno di osservazione.



L'iconostasi in legno, che ha conservato le icone e il Santuario Gate, dove l'immagine della Vergine Maria nella scena dell'Annunciazione stand, e stato creato allo stesso tempo.

 

Informazione istoriche

Ci sono diverse versioni riguardanti il soprannome di "Brioni". Secondo la prima, puo essere associato con il nome del proprietario o qualche abate, o e il nome del turco, che secondo la tradizione aveva grande devozione al monastero, grazie al miracolo della Santa Madre che lo fece riguadagnare la vista.

Un altro scenario meno probabile afferma che il nome "Brioni" provengono dal errore della parola "perionymi", che significa molto famoso, in modo che il nome corretto sarebbe "Santa Madre Brioni". Questo scenario e stato interpretato da metropolita Serafim Xenopoulos in uno dei suoi scritti.

Ci sono anche diverse versioni sulla data della chiesa di costruzione. Secondo il professor Panagiotis Vokotopoulos, la chiesa fu costruita nel 1238, ed era una chiesa a due colonne cross-in-piazza con un nartece. Ha raggiunto a questa conclusione leggendo una scritta su un mattone sul lato sud della chiesa. "G. Velenis espresso l'idea che la chiesa era originariamente un tipo tre navate a croce, che in seguito trasformato in una chiesa a croce con una cupola. "

L'idea di Seraphim e considerata ugualmente possibile. Egli afferma che la data di fondazione del tempio era 1.111 AC, vista implicitamente condiviso da Orlando -il primo ricercatore del monumento.

Secondo il parere di cui sopra, la chiesa fu costruita nel 11 ° secolo e nel 13 ° secolo non e la creazione della chiesa che si e verificato, ma l'installazione a posteriori dei vecchi basilica a croce con una cupola.

Il monastero aveva i suoi momenti di gloria, dal momento della sua creazione al tempo di Ali Pasha, quando la sua tendenza al ribasso iniziata, fino alla sua completa distruzione nel 1821 quando e stato bruciato dai Turchi ed e stato completamente distrutto. Nel 1867 la sua ristrutturazione radicale e fondamentale e iniziata e si e conclusa nel 1871. Da allora il monastero e rimasto intatto e secondo le lastre incise murate in quel periodo il nartece e stato installato e la parete esterna e stato creato con il campanile.

 

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Da una parte i monumenti tradizionali bizantini, le grandi strutture in pietra, il castello, le chiese. Dall'altro, luoghi ricchi di alberi e castagni, canyon, pendii aspri e selvaggi, fertili pianure, zone umide valore eccezionale, compongono il mosaico di questa splendida regione dell'Epiro. Passeggiando nella citta Skoufas dal nord al sud e orientale alla fine occidentale potra mettersi in contatto con il ricco patrimonio naturale, storico e culturale.

Nella parte settentrionale e montagnosa, dominata da Peta, si puo trovare la tradizionale piazza, la chiesa di San Giorgio, il Monumento della Philellinon Monastero della Vergine Maria, il Museo del Folklore del bellissimo lago di Pournariou.Of rara bellezza e anche il paese di San Demetrio con la bella piazza, la tradizionale Neochoraki con case in pietra e il pittoresco Amphithea Megarchi.

Nel centro della municipalityone grado di individuare Kompoti, che e ricca di attrazioni. La Statua di Nicola Skoufas Avamposti turche (coolies), Porto e Ambientale Centro Koprena, la Chiesa Vecchia di San Giorgio e il Monastero di Santa Dormizione sono alcuni di loro.

Est di quella comune trova la bella fotine, mentre la parte sud-sud-ovest del comune, che e attraversata da Arachtos, ci sono numerosi insediamenti rurali sparsi.

Questi sono solo alcuni dei tanti luoghi che si possono visitare nella citta storica di South Skoufa.

Oltre ai punti di interesse e di interesse culturale-storico-culturale e naturale, il visitatore sara in grado di sfruttare le impressionanti, enormi, montagne che circondano la zona, e il cristallino fiumi impetuosi, nel contesto di turismo alternativo . Concentrandosi su Tzumerka, Arachtos, il Amvrakiko, una vasta gamma di scelte dispiegarsi davanti a tutte le parti interessate.

Tali scelte sono le vie d'acqua e canoa Cayak Rafting, lo stagno di agrifoglio Pournari, Neochori nel comune Arahthos e Arachtos rispettivamente. Altre attivita, come l'equitazione, il ciclismo, vie ferrate, sentieri, deltaplano, parapendio, e la partecipazione dei visitatori turismo della salute (terme Chanopoulo) e numerose tradizioni locali e doganali (sagre, feste, ecc), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze nella natura, come descritto nella sua forma piu primitiva.