#180 Residenza di Zormpas

Posizione

Tradizionale casa a due piani con cortile.


Informazione di costruzione

La casa e fatta ad L ed in pietra e bagdati, con un cortile.


Informazione istoriche

 

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

La storia della regione di Arta, a lungo persa nella nebbia dei tempi. Gli anni di storia sono la prova e certificano tramite i numerosi monumenti classici, Bizantini e post Bizantini che si possono incontrare in un solo viaggio, convincendo e soddisfacendo anche i piu scettici della grandezza della zona. Le Mura dell'antica Amvrakia, il Tempio di Pythian l'Apollo Salvatore, il Castello, I famosi monasteri e le chiese (Pandanassa, Parigoritria, Panagia Vlacherna, Red Church, etc.), il famoso ponte di Arta, il Piccolo Teatro di Amvrakia, la Moschea del Faik Pasha di Imaret, tra i molti altri, sono esempi rappresentativi dell'aspetto di Arta nel tempo. Oltre a visitare I monumenti stessi, c'e l'opportunita di visitare dei musei e dei collezionisti che con le loro esposizioni ci incoraggiano a compiere dei viaggi con la mente, nell'incantata Arta, tra i secoli. Si tratta del Museo Archeologico di Arta, del Museo Storico "Skoufa", del Museo del Folklore "Skoufa", La Collezione di Materiali del Folklore P.Karali e del centro di informazioni di Salaora.

Una persona, oltre al lato storico della citta, scoprira I villaggi tradizionali con la loro grande storia (Peta Kompoti), dalla bellezza naturale impareggiabile (Agnanta, Vourgareli) con le fonti, i ponti, or acque chiare e le vedute che mozzano il fiato. Inoltre, una persona conoscera l'ecosistema della zona e paesaggi di eccezionale valore ecologico, come Tzumerka, il Golfo d'Ambracia e la valle di Acheloos. Questi guideranno il visitatore verso paesaggi selvaggi e magici, maestosi, come le paludi importanti e le lagune intatte dei terreni acquitrinosi del Mediterraneo, rispettivamente. Inoltre, per ulteriori informazioni, una persona puo visitare il vecchio porto di Arta col suo imponente faro, il Koprena, in cui opera oo Centro d'Educazione Ambientale ed il Museo di Storia Naturale.

A parte i punti di vista e le vedute di interesse storico culturale e naturale, il visitatore potra godere la vista delle notevoli alte montagne che circondano ed abbracciano Arta, e le sue gorgoglianti e cristalline acque correnti dei suoi fiumi. Turismo alternativo. Concentrandosi su Tzoumerka, Arachthos, Amvrakikos, una vasta gamma di scelte si apre di fronte a chi e interessato.

Tali scelte sono i percorsi d'acqua per le Canoe Cayak ed il Rafting, nel lago artificiale di Pournari a Neochori nel comune di Arachthos e di Arachthos, rispettivamente. Altre attivita, come andare a cavallo, in bicicletta, arrampicarsi in montagna, fare escursioni, Deltaplano, Parapendio, e partecipare al turismo per i Bagni Termali (Bagni Termali di Chanopoulo) ed alle numerose tradizioni ed agli usi e costumi locali (feste, celebrazioni ecc.), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze dal punto di vista della natura, come si rivela nella sua forma primordiale.

 

 

 

 


#181 Panagia Parigoritissa

Posizione

Sul fianco della collina domina Peranthis con la imponente e ragguardevole chiesa del Despotato d' Epiro.

Informazione di costruzione

La costruzione della chiesa pare essere avvenuta in due fasi. Inizialmente, inizio la costruzione di una chiesa piu piccolo ad opera del Despota Michael II e di sua moglie Theodora e poi il loro figlio Michael e la moglie di lui Anna Palaiologina Kantakouzene, crearono quello che oggi e un monumento che consiste dell'intero complesso delle strutture con la navata e varie altre aree ausiliarie. Al momento attuale viene ospitata la Collezione Archeologica di Arta che ha molti artefatti provenienti dall'antica Amvrakia. Dal grande Monastero stauropegic che e ancora in piedi al giorno d'oggi, alla chiesa dell' Immacolata Concezione, alle elaborate costruzioni murarie della Banca del monastero alle 16 celle costruite con pietre irregolari degli edifici dell'antica Amvrakia. Mentre infine, nel lato sud ovest del monumento, un tempio piu antico con le sue tombe a cisterna depredate sono state scavate.

La chiesa e davvero un capolavoro architettonico che domina la zona non solo a causa della sua incredibile bellezza, ma anche per le sue imponenti dimensioni. La lunghezza del lato occidentale della chiesa e di 22.10 m, la lunghezza deile parti laterali e di 20.27 m, l'altezza di 20.28 m, il diametro della cappella esterna e di 7.58 m e l'altezza della cappella 3.50m.

Desta stupore il tetto della chiesa con le cinque cappelle in mattoni ed la guglia di fronte al tetto, supportata da otto piloni di marmo che danno l'impressione sia sospesa. Cosa realmente colpisce, comunque, e il sistema di con cui si sostiene la cappella centrale di Parigoritissa, che acquisisce la forma piramidale, la quale lascia spazio ad illuminazioni aggiuntive e per mette al visitatore di vedere la cappella dall'entrata principale. Secondo questo piano, in ogni angolo della piazza centrale sono stati posizionati un paio di pilastri e su di essi una trave a sbalzo orizzontale conficcata nei muri laterali, lasciando cosi dello spazio libero. In questi nuovi spazi un secondo piano di colonne e stato posizionato, con le colonne che sostengono le arcate. Infine sulle arcate della cupola e stata costruita, l'immagine dell'Onnipotente che dona una sensazione speciale al visitatore. Le dimensioni del mosaico sono enormi col diametro dell'aureola che raggiunge i 3.23 m., la larghezza della testa 2.22 m ed il diametro dell'occhio 0.80 m. Per la sua costruzione sono state usate delle tessere di pietra e marmo, di argilla cotta e vetro ma anche altre che sono state foderate con lamine d'oro e d'argento.

La muratura della chiesa e divisa in tre zone, due delle quali sono state costruite con mattoni isodomi col sistema inclusivo, mentre quella piu bassa e stata costruita in modo irregolare e non decorata a causa del fatto che e stata coperta da una galleria fino al 1865.

Eccezionale e la decorazione del vasellame della chiesa, che insieme alle finestre bifora ed alle colonne dona al monumento l'aspetto di un Palazzo Italiano del Rinascimento, con anche le sculture e le decorazioni dipinte al suo interno.

Particolari caratteristici delle decorazioni della chiesa sono le parti alte delle finestre dove c'e un piccolo fregio, composto di mattonelle di pietra bianca ed argilla cotta collegate in diagonale, ed anche l'abside del lato orientale con ricche decorazioni sul vasellame. C'e anche una stupefacente decorazione scritta sulle arcate interne della cupola. Punti caratteristici sono la volta a nord che ha come tema la Nascita di Cristo ed una ad ovest dove si vede la forma dell'Agnello di Dio che porta via i peccati del mondo. De decorazioni scritte si dice sia stata eseguita da un artista Italiano e deve essere stata eseguita in tre strati. Sulle iconostasi ci sono tre icone del 18° secolo. La piu importante di queste e l'immagine della Vergine Maria di Parigoritissa.

Dentro alla chiesa si nota il nartece, che e coperto da Quattro volte ed uno scudo in mezzo. Inoltre, sono state identificate due cappelle dentro alle volte e dei muri di sostegno decorate con vasellame. Sopra alle cappelle ed al nartece, c' e un gineceo che comunica col resto della chiesa tramite 3 grandi finestre bifora e che e coperto agli angoli da quattro cupole.

 

Informazione istoriche

La Vergine Maria Parigoritissa e stata fondata tra gli anni 1285-1289 dal Despota d' Epiro Nikephoros A'. La tradizione dice che ottenne il suo nome a causa di un avvenimento che ha caratterizzato la sua fondazione. Secondo la leggenda ol famoso maestro costruttore che edifico la chiesa dovette assentarsi per qualche giorno lasciando al suo posto un suo assistente, che in segreto decise di cambiare i piani della chiesa. Il risultato fu sensazionale e chiaramente molto meglio dei piani del maestro costruttore. Quando egli ritorno e scopri che cosa era accaduto, si ingelosi cosi tanto che spinse giu l'apprendista dalla cupola della chiesa fino ad ucciderlo. L'apprendista comunque si aggrappo al maestro costruttore e lo trascino con se nella caduta. La Vergine Maria apparve alla madre dell'apprendista per consolarla della perdita ingiusta di suo figlio. Ecco come la chiesa ebbe il suo nome.

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

La storia della regione di Arta, a lungo persa nella nebbia dei tempi. Gli anni di storia sono la prova e certificano tramite i numerosi monumenti classici, Bizantini e post Bizantini che si possono incontrare in un solo viaggio, convincendo e soddisfacendo anche i piu scettici della grandezza della zona. Le Mura dell'antica Amvrakia, il Tempio di Pythian l'Apollo Salvatore, il Castello, I famosi monasteri e le chiese (Pandanassa, Parigoritria, Panagia Vlacherna, Red Church, etc.), il famoso ponte di Arta, il Piccolo Teatro di Amvrakia, la Moschea del Faik Pasha di Imaret, tra i molti altri, sono esempi rappresentativi dell'aspetto di Arta nel tempo. Oltre a visitare I monumenti stessi, c'e l'opportunita di visitare dei musei e dei collezionisti che con le loro esposizioni ci incoraggiano a compiere dei viaggi con la mente, nell'incantata Arta, tra i secoli. Si tratta del Museo Archeologico di Arta, del Museo Storico "Skoufa", del Museo del Folklore "Skoufa", La Collezione di Materiali del Folklore P.Karali e del centro di informazioni di Salaora.

Una persona, oltre al lato storico della citta, scoprira I villaggi tradizionali con la loro grande storia (Peta Kompoti), dalla bellezza naturale impareggiabile (Agnanta, Vourgareli) con le fonti, i ponti, or acque chiare e le vedute che mozzano il fiato. Inoltre, una persona conoscera l'ecosistema della zona e paesaggi di eccezionale valore ecologico, come Tzumerka, il Golfo d'Ambracia e la valle di Acheloos. Questi guideranno il visitatore verso paesaggi selvaggi e magici, maestosi, come le paludi importanti e le lagune intatte dei terreni acquitrinosi del Mediterraneo, rispettivamente. Inoltre, per ulteriori informazioni, una persona puo visitare il vecchio porto di Arta col suo imponente faro, il Koprena, in cui opera oo Centro d'Educazione Ambientale ed il Museo di Storia Naturale.

A parte i punti di vista e le vedute di interesse storico culturale e naturale, il visitatore potra godere la vista delle notevoli alte montagne che circondano ed abbracciano Arta, e le sue gorgoglianti e cristalline acque correnti dei suoi fiumi. Turismo alternativo. Concentrandosi su Tzoumerka, Arachthos, Amvrakikos, una vasta gamma di scelte si apre di fronte a chi e interessato.

Tali scelte sono i percorsi d'acqua per le Canoe Cayak ed il Rafting, nel lago artificiale di Pournari a Neochori nel comune di Arachthos e di Arachthos, rispettivamente. Altre attivita, come andare a cavallo, in bicicletta, arrampicarsi in montagna, fare escursioni, Deltaplano, Parapendio, e partecipare al turismo per i Bagni Termali (Bagni Termali di Chanopoulo) ed alle numerose tradizioni ed agli usi e costumi locali (feste, celebrazioni ecc.), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze dal punto di vista della natura, come si rivela nella sua forma primordiale.

 

 

 

 


#182 Santa Teodora (Arta)

Posizione

Una delle chiese piu notevoli della zona e la Chiesa di Santa Theodora. Commemora Santa Theodora Regina di Arta w la sua patrona.


Informazione di costruzione

Nel 1270 la Regina Theodora, che divenne monaca la fino alla fine dei suoi giorni, restauro la chiesa ed aggiunse il nartece e due timpani, mentre nel 13° secolo aggiunse al nartece esterno due altri narteci piu piccoli. Il nartece sopporta una decorazione in mattoni ed e coperta da due volte cilindriche e da una cupola, mentre il nartece piu piccolo e coperto dalle volte e protetto dai timpani. C'era un piccolo nartece sul lato nord del quale, comunque, poche parti si sono conservate.

Le mura orientali ed occidentali terminano con un timpano in mattoni che si estende dal bordo fino al tetto. Sul lato orientale ci sono 3 alcove laterali con finestre. Inoltre, all'esterno della chiesa si trova il Pilastro. E' un cancello arcuato interamente fatto di mattoni con delle eccellenti decorazioni dipinte.

All'interno della chiesa le decorazioni scolpite e scritte della chiesa colpiscono, ed anche il tempio in marmo di cui solo due pezzi sono sopravvissuti e si trovano vicino alla porta. Il pavimento in marmo e conservato in buone condizioni in contrasto con i dipinti murali. I murali devono essere stati creati in quattro fasi: a) nella meta del13° secolo, i timpani della navata, b) all'inizio del14° secolo il nartece, c) nel 1653 il nartece e stato dipinto, d) alla fine del 18° secolo e stato effettuato il resto delle decorazioni dipinte.


Informazione istoriche

La chiesa originale fu costruita nell' 11° secolo in forma di basilica a volte in onore di St. George. Oggi, comunque, commemora Santa Theodora Regina di Arta e sua patrona.

Nel tempio sono ospitate delle reliquie di grande valore, come l'immagine portatile di Cristo ad opera della Scuola di Creta, che data al 1653 ed e opera degli argentieri Ath. Tsimouris,due urne d'argento con decorazioni in rilievo che contengono le reliquie di Santa Theodora, ed un grande dipinto con uno strato d'argento della Santa, una creazione del 1° secolo. Il dipinto e stato effettuato con un sottile strato d'oro.

Di particolare interesse e la tomba della Santa, che e arrivata ai nostri giorni all'entrata della chiesa, anche se non nella sua forma originale. Dentro sono stati trovati dei pezzi rotti di marmo decorato, che sono la prova che la tomba ha subito un sacrilegio. La piastra che e rivolta all'interno della chiesa mostra delle rosette, e due draghi, mentre quella che e rivolta verso il nartece ha un dipinto di Santa Theodora e di suo figlio Nikephoros. Entrambe le piastre datano al 13° secolo.

 

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

La storia della regione di Arta, a lungo persa nella nebbia dei tempi. Gli anni di storia sono la prova e certificano tramite i numerosi monumenti classici, Bizantini e post Bizantini che si possono incontrare in un solo viaggio, convincendo e soddisfacendo anche i piu scettici della grandezza della zona. Le Mura dell'antica Amvrakia, il Tempio di Pythian l'Apollo Salvatore, il Castello, I famosi monasteri e le chiese (Pandanassa, Parigoritria, Panagia Vlacherna, Red Church, etc.), il famoso ponte di Arta, il Piccolo Teatro di Amvrakia, la Moschea del Faik Pasha di Imaret, tra i molti altri, sono esempi rappresentativi dell'aspetto di Arta nel tempo. Oltre a visitare I monumenti stessi, c'e l'opportunita di visitare dei musei e dei collezionisti che con le loro esposizioni ci incoraggiano a compiere dei viaggi con la mente, nell'incantata Arta, tra i secoli. Si tratta del Museo Archeologico di Arta, del Museo Storico "Skoufa", del Museo del Folklore "Skoufa", La Collezione di Materiali del Folklore P.Karali e del centro di informazioni di Salaora.

Una persona, oltre al lato storico della citta, scoprira I villaggi tradizionali con la loro grande storia (Peta Kompoti), dalla bellezza naturale impareggiabile (Agnanta, Vourgareli) con le fonti, i ponti, or acque chiare e le vedute che mozzano il fiato. Inoltre, una persona conoscera l'ecosistema della zona e paesaggi di eccezionale valore ecologico, come Tzumerka, il Golfo d'Ambracia e la valle di Acheloos. Questi guideranno il visitatore verso paesaggi selvaggi e magici, maestosi, come le paludi importanti e le lagune intatte dei terreni acquitrinosi del Mediterraneo, rispettivamente. Inoltre, per ulteriori informazioni, una persona puo visitare il vecchio porto di Arta col suo imponente faro, il Koprena, in cui opera oo Centro d'Educazione Ambientale ed il Museo di Storia Naturale.

A parte i punti di vista e le vedute di interesse storico culturale e naturale, il visitatore potra godere la vista delle notevoli alte montagne che circondano ed abbracciano Arta, e le sue gorgoglianti e cristalline acque correnti dei suoi fiumi. Turismo alternativo. Concentrandosi su Tzoumerka, Arachthos, Amvrakikos, una vasta gamma di scelte si apre di fronte a chi e interessato.

Tali scelte sono i percorsi d'acqua per le Canoe Cayak ed il Rafting, nel lago artificiale di Pournari a Neochori nel comune di Arachthos e di Arachthos, rispettivamente. Altre attivita, come andare a cavallo, in bicicletta, arrampicarsi in montagna, fare escursioni, Deltaplano, Parapendio, e partecipare al turismo per i Bagni Termali (Bagni Termali di Chanopoulo) ed alle numerose tradizioni ed agli usi e costumi locali (feste, celebrazioni ecc.), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze dal punto di vista della natura, come si rivela nella sua forma primordiale.

 

 

 


#183 Panagia di Vlacherna

Posizione

A circa 9 km a nord di Artas nel villaggio di Vlacherna c'e la chiesa della Vergine Maria di Vlachernon.

 

Informazione di costruzione

 

Informazione istoriche

E' stata fondata nel 13° secolo ed e in funzione normalmente fino ai giorni nostri. La chiesa celebra il 2 Luglio la sua festa. (La filatura dell'onesto abito di Maria).

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

La storia della regione di Arta, a lungo persa nella nebbia dei tempi. Gli anni di storia sono la prova e certificano tramite i numerosi monumenti classici, Bizantini e post Bizantini che si possono incontrare in un solo viaggio, convincendo e soddisfacendo anche i piu scettici della grandezza della zona. Le Mura dell'antica Amvrakia, il Tempio di Pythian l'Apollo Salvatore, il Castello, I famosi monasteri e le chiese (Pandanassa, Parigoritria, Panagia Vlacherna, Red Church, etc.), il famoso ponte di Arta, il Piccolo Teatro di Amvrakia, la Moschea del Faik Pasha di Imaret, tra i molti altri, sono esempi rappresentativi dell'aspetto di Arta nel tempo. Oltre a visitare I monumenti stessi, c'e l'opportunita di visitare dei musei e dei collezionisti che con le loro esposizioni ci incoraggiano a compiere dei viaggi con la mente, nell'incantata Arta, tra i secoli. Si tratta del Museo Archeologico di Arta, del Museo Storico "Skoufa", del Museo del Folklore "Skoufa", La Collezione di Materiali del Folklore P.Karali e del centro di informazioni di Salaora.

Una persona, oltre al lato storico della citta, scoprira I villaggi tradizionali con la loro grande storia (Peta Kompoti), dalla bellezza naturale impareggiabile (Agnanta, Vourgareli) con le fonti, i ponti, or acque chiare e le vedute che mozzano il fiato. Inoltre, una persona conoscera l'ecosistema della zona e paesaggi di eccezionale valore ecologico, come Tzumerka, il Golfo d'Ambracia e la valle di Acheloos. Questi guideranno il visitatore verso paesaggi selvaggi e magici, maestosi, come le paludi importanti e le lagune intatte dei terreni acquitrinosi del Mediterraneo, rispettivamente. Inoltre, per ulteriori informazioni, una persona puo visitare il vecchio porto di Arta col suo imponente faro, il Koprena, in cui opera oo Centro d'Educazione Ambientale ed il Museo di Storia Naturale.

A parte i punti di vista e le vedute di interesse storico culturale e naturale, il visitatore potra godere la vista delle notevoli alte montagne che circondano ed abbracciano Arta, e le sue gorgoglianti e cristalline acque correnti dei suoi fiumi. Turismo alternativo. Concentrandosi su Tzoumerka, Arachthos, Amvrakikos, una vasta gamma di scelte si apre di fronte a chi e interessato.

Tali scelte sono i percorsi d'acqua per le Canoe Cayak ed il Rafting, nel lago artificiale di Pournari a Neochori nel comune di Arachthos e di Arachthos, rispettivamente. Altre attivita, come andare a cavallo, in bicicletta, arrampicarsi in montagna, fare escursioni, Deltaplano, Parapendio, e partecipare al turismo per i Bagni Termali (Bagni Termali di Chanopoulo) ed alle numerose tradizioni ed agli usi e costumi locali (feste, celebrazioni ecc.), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze dal punto di vista della natura, come si rivela nella sua forma primordiale.

 

 

 

 


#184 Kato Panagia

Posizione

Sui fianchi della collina di Peranthis si possono identificare le rovine di Kato Panagia.

 

Informazione di costruzione

Il tempio in origine aveva cinque entrate di cui Quattro erano bloccate, mentre il nartece che c'era fu demolito dato che non si armonizzava col resto dell'edificio. I dipinti murali si sono conservati in buone condizioni, alcuni di essi datano fino al 1842 (quelli esterni), ed ha ricche decorazioni in ceramica, specialmente nelle nicchie del santuario, sugli alti timpani ed in cima alla parte occidentale. La muratura del monumento non e uniforme, pero, la chiesa e ricca di decorazioni in ceramica.

Le decorazioni dipinte sono in condizioni eccellenti e si pensa siano state create in due fasi: a) nel 13° secolo e b) nel 1717. Una cosa che fa la differenza e che sulla cupola non e dipinto come al solito l''Onnipotente ma la scena dell' the Ascensione. Inoltre nella chiesa sono ospitati due rimarchevoli dipinti di Cristo del 1678 e di St. John del 1699.

E' interessante anche il fatto che il monastero ha un laboratorio di tessitura ed una piccolo collezione di effigi. Nelle vicinanze del tempio c'e il tempio di San Zaccaria che e stato edificato grazie a donazioni al monastero qualche anno fa.

 

Informazione istoriche

Si tratta di una chiesa a forma di croce con un livello diverso e non pari del tetto. Il tempio e stato costruito nel 13° secolo da Michael II Komnenos Doukas, marito di Theodora ed ha avuto il suo nome essendo dalla parte opposta della chiesa di Parigoritissa che domina la parte centrale della citta. Secondo la tradizione, Michael II K.D. ha costruito il tempio colpito dal rimorso per il suo cattivo comportamento verso la regina Theodora.

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

La storia della regione di Arta, a lungo persa nella nebbia dei tempi. Gli anni di storia sono la prova e certificano tramite i numerosi monumenti classici, Bizantini e post Bizantini che si possono incontrare in un solo viaggio, convincendo e soddisfacendo anche i piu scettici della grandezza della zona. Le Mura dell'antica Amvrakia, il Tempio di Pythian l'Apollo Salvatore, il Castello, I famosi monasteri e le chiese (Pandanassa, Parigoritria, Panagia Vlacherna, Red Church, etc.), il famoso ponte di Arta, il Piccolo Teatro di Amvrakia, la Moschea del Faik Pasha di Imaret, tra i molti altri, sono esempi rappresentativi dell'aspetto di Arta nel tempo. Oltre a visitare I monumenti stessi, c'e l'opportunita di visitare dei musei e dei collezionisti che con le loro esposizioni ci incoraggiano a compiere dei viaggi con la mente, nell'incantata Arta, tra i secoli. Si tratta del Museo Archeologico di Arta, del Museo Storico "Skoufa", del Museo del Folklore "Skoufa", La Collezione di Materiali del Folklore P.Karali e del centro di informazioni di Salaora.

Una persona, oltre al lato storico della citta, scoprira I villaggi tradizionali con la loro grande storia (Peta Kompoti), dalla bellezza naturale impareggiabile (Agnanta, Vourgareli) con le fonti, i ponti, or acque chiare e le vedute che mozzano il fiato. Inoltre, una persona conoscera l'ecosistema della zona e paesaggi di eccezionale valore ecologico, come Tzumerka, il Golfo d'Ambracia e la valle di Acheloos. Questi guideranno il visitatore verso paesaggi selvaggi e magici, maestosi, come le paludi importanti e le lagune intatte dei terreni acquitrinosi del Mediterraneo, rispettivamente. Inoltre, per ulteriori informazioni, una persona puo visitare il vecchio porto di Arta col suo imponente faro, il Koprena, in cui opera oo Centro d'Educazione Ambientale ed il Museo di Storia Naturale.

A parte i punti di vista e le vedute di interesse storico culturale e naturale, il visitatore potra godere la vista delle notevoli alte montagne che circondano ed abbracciano Arta, e le sue gorgoglianti e cristalline acque correnti dei suoi fiumi. Turismo alternativo. Concentrandosi su Tzoumerka, Arachthos, Amvrakikos, una vasta gamma di scelte si apre di fronte a chi e interessato.

Tali scelte sono i percorsi d'acqua per le Canoe Cayak ed il Rafting, nel lago artificiale di Pournari a Neochori nel comune di Arachthos e di Arachthos, rispettivamente. Altre attivita, come andare a cavallo, in bicicletta, arrampicarsi in montagna, fare escursioni, Deltaplano, Parapendio, e partecipare al turismo per i Bagni Termali (Bagni Termali di Chanopoulo) ed alle numerose tradizioni ed agli usi e costumi locali (feste, celebrazioni ecc.), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze dal punto di vista della natura, come si rivela nella sua forma primordiale.

 

 

 


#185 Santa Faneromeni

Posizione

La chiesa si trova ad Arta e le sue celle restaurate ospitano una casa di cura.

Informazione di costruzione

 

Informazione istoriche

La chiesa e stata costruita nel 14° secolo ed e stata spesso distrutta ad opera di saccheggi ed a causa di disastri naturali. Nel luogo dov'e la chiesa adesso nei tempi antichi c'era il vecchio tempio di Artemis od Afrodite.

 

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

La storia della regione di Arta, a lungo persa nella nebbia dei tempi. Gli anni di storia sono la prova e certificano tramite i numerosi monumenti classici, Bizantini e post Bizantini che si possono incontrare in un solo viaggio, convincendo e soddisfacendo anche i piu scettici della grandezza della zona. Le Mura dell'antica Amvrakia, il Tempio di Pythian l'Apollo Salvatore, il Castello, I famosi monasteri e le chiese (Pandanassa, Parigoritria, Panagia Vlacherna, Red Church, etc.), il famoso ponte di Arta, il Piccolo Teatro di Amvrakia, la Moschea del Faik Pasha di Imaret, tra i molti altri, sono esempi rappresentativi dell'aspetto di Arta nel tempo. Oltre a visitare I monumenti stessi, c'e l'opportunita di visitare dei musei e dei collezionisti che con le loro esposizioni ci incoraggiano a compiere dei viaggi con la mente, nell'incantata Arta, tra i secoli. Si tratta del Museo Archeologico di Arta, del Museo Storico "Skoufa", del Museo del Folklore "Skoufa", La Collezione di Materiali del Folklore P.Karali e del centro di informazioni di Salaora.

Una persona, oltre al lato storico della citta, scoprira I villaggi tradizionali con la loro grande storia (Peta Kompoti), dalla bellezza naturale impareggiabile (Agnanta, Vourgareli) con le fonti, i ponti, or acque chiare e le vedute che mozzano il fiato. Inoltre, una persona conoscera l'ecosistema della zona e paesaggi di eccezionale valore ecologico, come Tzumerka, il Golfo d'Ambracia e la valle di Acheloos. Questi guideranno il visitatore verso paesaggi selvaggi e magici, maestosi, come le paludi importanti e le lagune intatte dei terreni acquitrinosi del Mediterraneo, rispettivamente. Inoltre, per ulteriori informazioni, una persona puo visitare il vecchio porto di Arta col suo imponente faro, il Koprena, in cui opera oo Centro d'Educazione Ambientale ed il Museo di Storia Naturale.

A parte i punti di vista e le vedute di interesse storico culturale e naturale, il visitatore potra godere la vista delle notevoli alte montagne che circondano ed abbracciano Arta, e le sue gorgoglianti e cristalline acque correnti dei suoi fiumi. Turismo alternativo. Concentrandosi su Tzoumerka, Arachthos, Amvrakikos, una vasta gamma di scelte si apre di fronte a chi e interessato.

Tali scelte sono i percorsi d'acqua per le Canoe Cayak ed il Rafting, nel lago artificiale di Pournari a Neochori nel comune di Arachthos e di Arachthos, rispettivamente. Altre attivita, come andare a cavallo, in bicicletta, arrampicarsi in montagna, fare escursioni, Deltaplano, Parapendio, e partecipare al turismo per i Bagni Termali (Bagni Termali di Chanopoulo) ed alle numerose tradizioni ed agli usi e costumi locali (feste, celebrazioni ecc.), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze dal punto di vista della natura, come si rivela nella sua forma primordiale.

 

 

 

 


#186 Santa Vasilios

Posizione

Nel cuore di Arta si trova la chiesa di San Basilio.

Informazione di costruzione

E' una struttura in pietra. La sua forma che in origine aveva il tetto in legno era di una basilica a volte, nella quale due cappelle in onore di San Gregorio e Giovanni Crisostomo furono aggiunte nel corso della sua storia. In seguito la parte dell' ingresso occidentale fu costruita, fatta di arcate in mattoni sostenaute da due pilastri.

Alle decorazioni multiformi devono essere aggiunte quelle che serpeggiano, una a spina di pesce, una a doppia ipsilon, linee ondulate, dei dentelli dove le mattonelle con i fregi sono situate insieme a quelle sparpagliate che hanno in quattro diversi colori ed a due effigi in terracotta che sono costruite dentro al muro nella parte orientale del tempio.

All'interno della chiesa dominano gli affreschi, e tutta la navata ne e coperta. Notevoli sono l'effige portabile della iconostasi, in stile Cretese del 1716 che mostra la Vergine Maria col piccolo Cristo che benedice.

Informazione istoriche

E' una struttura in pietra del 14° secolo. Nella chiesa, nelle cui vicinanze c'e una Scuola Greca di alto ordine o Scuola Manolakis attiva dal 1662 - 1821, ci sono grandi decorazioni in vasellame e si tratta di un vero capolavoro per le decorazioni.

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

La storia della regione di Arta, a lungo persa nella nebbia dei tempi. Gli anni di storia sono la prova e certificano tramite i numerosi monumenti classici, Bizantini e post Bizantini che si possono incontrare in un solo viaggio, convincendo e soddisfacendo anche i piu scettici della grandezza della zona. Le Mura dell'antica Amvrakia, il Tempio di Pythian l'Apollo Salvatore, il Castello, I famosi monasteri e le chiese (Pandanassa, Parigoritria, Panagia Vlacherna, Red Church, etc.), il famoso ponte di Arta, il Piccolo Teatro di Amvrakia, la Moschea del Faik Pasha di Imaret, tra i molti altri, sono esempi rappresentativi dell'aspetto di Arta nel tempo. Oltre a visitare I monumenti stessi, c'e l'opportunita di visitare dei musei e dei collezionisti che con le loro esposizioni ci incoraggiano a compiere dei viaggi con la mente, nell'incantata Arta, tra i secoli. Si tratta del Museo Archeologico di Arta, del Museo Storico "Skoufa", del Museo del Folklore "Skoufa", La Collezione di Materiali del Folklore P.Karali e del centro di informazioni di Salaora.

Una persona, oltre al lato storico della citta, scoprira I villaggi tradizionali con la loro grande storia (Peta Kompoti), dalla bellezza naturale impareggiabile (Agnanta, Vourgareli) con le fonti, i ponti, or acque chiare e le vedute che mozzano il fiato. Inoltre, una persona conoscera l'ecosistema della zona e paesaggi di eccezionale valore ecologico, come Tzumerka, il Golfo d'Ambracia e la valle di Acheloos. Questi guideranno il visitatore verso paesaggi selvaggi e magici, maestosi, come le paludi importanti e le lagune intatte dei terreni acquitrinosi del Mediterraneo, rispettivamente. Inoltre, per ulteriori informazioni, una persona puo visitare il vecchio porto di Arta col suo imponente faro, il Koprena, in cui opera oo Centro d'Educazione Ambientale ed il Museo di Storia Naturale.

A parte i punti di vista e le vedute di interesse storico culturale e naturale, il visitatore potra godere la vista delle notevoli alte montagne che circondano ed abbracciano Arta, e le sue gorgoglianti e cristalline acque correnti dei suoi fiumi. Turismo alternativo. Concentrandosi su Tzoumerka, Arachthos, Amvrakikos, una vasta gamma di scelte si apre di fronte a chi e interessato.

Tali scelte sono i percorsi d'acqua per le Canoe Cayak ed il Rafting, nel lago artificiale di Pournari a Neochori nel comune di Arachthos e di Arachthos, rispettivamente. Altre attivita, come andare a cavallo, in bicicletta, arrampicarsi in montagna, fare escursioni, Deltaplano, Parapendio, e partecipare al turismo per i Bagni Termali (Bagni Termali di Chanopoulo) ed alle numerose tradizioni ed agli usi e costumi locali (feste, celebrazioni ecc.), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze dal punto di vista della natura, come si rivela nella sua forma primordiale.

 

 

 

 


#187 Piazza del Skoufa

Posizione

E' un bel posto dove trovarsi, ad Arta, per giovani e meno giovani.

Informazione di costruzione

 

Informazione istoriche

Per molti anni e stato il centro della vita spirituale e del divertimento della gente di Arta. Oggi e un bel posto di ritrovo per giovani e meno giovani.

Il lato estetico del sito, con i suoi platani e le fontane tradizionali di pietra donano al visitatore la sensazione di trovarsi all'interno di un insediamento tradizionale. Vicino alla piazza c'e uno spazio giochi, e sotto ad esso un giardino paesaggistico, che e dedicato alla memoria dei caduti di Arta.

 

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

La storia della regione di Arta, a lungo persa nella nebbia dei tempi. Gli anni di storia sono la prova e certificano tramite i numerosi monumenti classici, Bizantini e post Bizantini che si possono incontrare in un solo viaggio, convincendo e soddisfacendo anche i piu scettici della grandezza della zona. Le Mura dell'antica Amvrakia, il Tempio di Pythian l'Apollo Salvatore, il Castello, I famosi monasteri e le chiese (Pandanassa, Parigoritria, Panagia Vlacherna, Red Church, etc.), il famoso ponte di Arta, il Piccolo Teatro di Amvrakia, la Moschea del Faik Pasha di Imaret, tra i molti altri, sono esempi rappresentativi dell'aspetto di Arta nel tempo. Oltre a visitare I monumenti stessi, c'e l'opportunita di visitare dei musei e dei collezionisti che con le loro esposizioni ci incoraggiano a compiere dei viaggi con la mente, nell'incantata Arta, tra i secoli. Si tratta del Museo Archeologico di Arta, del Museo Storico "Skoufa", del Museo del Folklore "Skoufa", La Collezione di Materiali del Folklore P.Karali e del centro di informazioni di Salaora.

Una persona, oltre al lato storico della citta, scoprira I villaggi tradizionali con la loro grande storia (Peta Kompoti), dalla bellezza naturale impareggiabile (Agnanta, Vourgareli) con le fonti, i ponti, or acque chiare e le vedute che mozzano il fiato. Inoltre, una persona conoscera l'ecosistema della zona e paesaggi di eccezionale valore ecologico, come Tzumerka, il Golfo d'Ambracia e la valle di Acheloos. Questi guideranno il visitatore verso paesaggi selvaggi e magici, maestosi, come le paludi importanti e le lagune intatte dei terreni acquitrinosi del Mediterraneo, rispettivamente. Inoltre, per ulteriori informazioni, una persona puo visitare il vecchio porto di Arta col suo imponente faro, il Koprena, in cui opera oo Centro d'Educazione Ambientale ed il Museo di Storia Naturale.

A parte i punti di vista e le vedute di interesse storico culturale e naturale, il visitatore potra godere la vista delle notevoli alte montagne che circondano ed abbracciano Arta, e le sue gorgoglianti e cristalline acque correnti dei suoi fiumi. Turismo alternativo. Concentrandosi su Tzoumerka, Arachthos, Amvrakikos, una vasta gamma di scelte si apre di fronte a chi e interessato.

Tali scelte sono i percorsi d'acqua per le Canoe Cayak ed il Rafting, nel lago artificiale di Pournari a Neochori nel comune di Arachthos e di Arachthos, rispettivamente. Altre attivita, come andare a cavallo, in bicicletta, arrampicarsi in montagna, fare escursioni, Deltaplano, Parapendio, e partecipare al turismo per i Bagni Termali (Bagni Termali di Chanopoulo) ed alle numerose tradizioni ed agli usi e costumi locali (feste, celebrazioni ecc.), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze dal punto di vista della natura, come si rivela nella sua forma primordiale.

 

 

 

 

 


#188 Museo del Folklore di Skoufa

Posizione

Viene ospitato in un forte Turco restaurato, vicino asl ponte di Arta.


Informazione di costruzione

 

Informazione istoriche

Il punto in cui il museo e stato costruito non e casuale, dato che il ponte di Arta e stato il confine del nuovo stato Greco.

In mostra ci sono oggetti della vita quotidiana, arnesi da casa, utensili, strumenti accessori dei costume da carnevale e materiali che sono collegati a questo ponte.

Piu specificamente, il visitatore puo ammirare:

Collezioni di dipinti e fotografie del ponte di Arta dalla sua nascita fino ai giorni attuali. Rappresentazioni acustiche delle leggende di Arta, ma anche della storia della citta. Ricostruzioni degli interni di una casa tradizionale. All'interno della quale le cose piu notevoli in mostra sono: 1) un telaio tradizionale, 2) costumi tradizionali 3) Xilografie Sarmanitsa, 4) lenzuola tradizionali, oggetti artistici delle donne di Arta, 5) vari oggetti casalinghi (ferri da stiro, vasellame, lampade, cucitrici, ecc.) 6) infine c'e anche il caminetto tradizionale che era utile in tutte le case di Arta.

Vari altri oggetti della vita di campagna (campane, strumenti per arare, ecc.). Riproduzioni del mercato di Arta all'inizio dello scorso secolo: 1) ciabattino tradizionale, 2) artigiano del rame 3) distillatore 4) creatore di candele 5) negozi del caffe

Collezionisti di maschere da carnevale di Arta, il qualoe ha una lunga tradizione.


Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

La storia della regione di Arta, a lungo persa nella nebbia dei tempi. Gli anni di storia sono la prova e certificano tramite i numerosi monumenti classici, Bizantini e post Bizantini che si possono incontrare in un solo viaggio, convincendo e soddisfacendo anche i piu scettici della grandezza della zona. Le Mura dell'antica Amvrakia, il Tempio di Pythian l'Apollo Salvatore, il Castello, I famosi monasteri e le chiese (Pandanassa, Parigoritria, Panagia Vlacherna, Red Church, etc.), il famoso ponte di Arta, il Piccolo Teatro di Amvrakia, la Moschea del Faik Pasha di Imaret, tra i molti altri, sono esempi rappresentativi dell'aspetto di Arta nel tempo. Oltre a visitare I monumenti stessi, c'e l'opportunita di visitare dei musei e dei collezionisti che con le loro esposizioni ci incoraggiano a compiere dei viaggi con la mente, nell'incantata Arta, tra i secoli. Si tratta del Museo Archeologico di Arta, del Museo Storico "Skoufa", del Museo del Folklore "Skoufa", La Collezione di Materiali del Folklore P.Karali e del centro di informazioni di Salaora.

Una persona, oltre al lato storico della citta, scoprira I villaggi tradizionali con la loro grande storia (Peta Kompoti), dalla bellezza naturale impareggiabile (Agnanta, Vourgareli) con le fonti, i ponti, or acque chiare e le vedute che mozzano il fiato. Inoltre, una persona conoscera l'ecosistema della zona e paesaggi di eccezionale valore ecologico, come Tzumerka, il Golfo d'Ambracia e la valle di Acheloos. Questi guideranno il visitatore verso paesaggi selvaggi e magici, maestosi, come le paludi importanti e le lagune intatte dei terreni acquitrinosi del Mediterraneo, rispettivamente. Inoltre, per ulteriori informazioni, una persona puo visitare il vecchio porto di Arta col suo imponente faro, il Koprena, in cui opera oo Centro d'Educazione Ambientale ed il Museo di Storia Naturale.

A parte i punti di vista e le vedute di interesse storico culturale e naturale, il visitatore potra godere la vista delle notevoli alte montagne che circondano ed abbracciano Arta, e le sue gorgoglianti e cristalline acque correnti dei suoi fiumi. Turismo alternativo. Concentrandosi su Tzoumerka, Arachthos, Amvrakikos, una vasta gamma di scelte si apre di fronte a chi e interessato.

Tali scelte sono i percorsi d'acqua per le Canoe Cayak ed il Rafting, nel lago artificiale di Pournari a Neochori nel comune di Arachthos e di Arachthos, rispettivamente. Altre attivita, come andare a cavallo, in bicicletta, arrampicarsi in montagna, fare escursioni, Deltaplano, Parapendio, e partecipare al turismo per i Bagni Termali (Bagni Termali di Chanopoulo) ed alle numerose tradizioni ed agli usi e costumi locali (feste, celebrazioni ecc.), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze dal punto di vista della natura, come si rivela nella sua forma primordiale.

 

 

 

 


#189 Santa Vasilios di Gefira

Posizione

La chiesa e una delle strutture piu antiche di Arta e si trova nello stupendo ambiente verde denominato Top Palti.


Informazione di costruzione

E' una chiesa a forma di croce con una cupola sproporzionalmente piu grande delle sue dimensioni ed e ricoperta all'interno da cupole cilindriche.

 

Informazione istoriche

E' stata costruita nel 9° secolo e le decorazioni dipinte sono state fatte in tre fasi: nel 13° secolo con come esempio principale la Vergine Maria che stringe il Bambino piccolo, nel 16° secolo come la rappresentazione di San Basilio e nel 17t° secolo. Gli archeologi hanno disseppellito delle tombe dal pavimento della chiesa.

 

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

La storia della regione di Arta, a lungo persa nella nebbia dei tempi. Gli anni di storia sono la prova e certificano tramite i numerosi monumenti classici, Bizantini e post Bizantini che si possono incontrare in un solo viaggio, convincendo e soddisfacendo anche i piu scettici della grandezza della zona. Le Mura dell'antica Amvrakia, il Tempio di Pythian l'Apollo Salvatore, il Castello, I famosi monasteri e le chiese (Pandanassa, Parigoritria, Panagia Vlacherna, Red Church, etc.), il famoso ponte di Arta, il Piccolo Teatro di Amvrakia, la Moschea del Faik Pasha di Imaret, tra i molti altri, sono esempi rappresentativi dell'aspetto di Arta nel tempo. Oltre a visitare I monumenti stessi, c'e l'opportunita di visitare dei musei e dei collezionisti che con le loro esposizioni ci incoraggiano a compiere dei viaggi con la mente, nell'incantata Arta, tra i secoli. Si tratta del Museo Archeologico di Arta, del Museo Storico "Skoufa", del Museo del Folklore "Skoufa", La Collezione di Materiali del Folklore P.Karali e del centro di informazioni di Salaora.

Una persona, oltre al lato storico della citta, scoprira I villaggi tradizionali con la loro grande storia (Peta Kompoti), dalla bellezza naturale impareggiabile (Agnanta, Vourgareli) con le fonti, i ponti, or acque chiare e le vedute che mozzano il fiato. Inoltre, una persona conoscera l'ecosistema della zona e paesaggi di eccezionale valore ecologico, come Tzumerka, il Golfo d'Ambracia e la valle di Acheloos. Questi guideranno il visitatore verso paesaggi selvaggi e magici, maestosi, come le paludi importanti e le lagune intatte dei terreni acquitrinosi del Mediterraneo, rispettivamente. Inoltre, per ulteriori informazioni, una persona puo visitare il vecchio porto di Arta col suo imponente faro, il Koprena, in cui opera oo Centro d'Educazione Ambientale ed il Museo di Storia Naturale.

A parte i punti di vista e le vedute di interesse storico culturale e naturale, il visitatore potra godere la vista delle notevoli alte montagne che circondano ed abbracciano Arta, e le sue gorgoglianti e cristalline acque correnti dei suoi fiumi. Turismo alternativo. Concentrandosi su Tzoumerka, Arachthos, Amvrakikos, una vasta gamma di scelte si apre di fronte a chi e interessato.

Tali scelte sono i percorsi d'acqua per le Canoe Cayak ed il Rafting, nel lago artificiale di Pournari a Neochori nel comune di Arachthos e di Arachthos, rispettivamente. Altre attivita, come andare a cavallo, in bicicletta, arrampicarsi in montagna, fare escursioni, Deltaplano, Parapendio, e partecipare al turismo per i Bagni Termali (Bagni Termali di Chanopoulo) ed alle numerose tradizioni ed agli usi e costumi locali (feste, celebrazioni ecc.), completano la gamma di attivita di turismo alternativo, offrendo nuove esperienze dal punto di vista della natura, come si rivela nella sua forma primordiale.