#104 Monastero di Paliouri

Posizione

Il Convento Paliouris e situato presso il villaggio omonimo, sulla vecchia strada che collega Ioannina a Igoumenitsa.


Informazione di costruzione

Dal punto di vista architettonico, la cattolica del tempio e una basilica a tre navate, con una cupola esterna e dodici interne, sostenute da otto colonne. L'Ante-Tempio in rovina, che si trovava sul lato est, e stato sostituito da una loggia.

Al suo interno, la ricca decorazione iconografica non e ben conservata ed e crollata in alcuni punti. Il divisorio di legno della chiesa e semplice ed e decorato con dipinti delle Dodici Celebrazioni.


Informazione istoriche

Il Convento deve il suo nome ai cespugli spinosi, i paliouria, che si trovano nella zona.

Il Convento risale al XVII secolo e, dopo i danni causati da un vasto incendio, fu ricostruito nel 1796. Una serie di catastrofi colpi il Convento e i continui lavori di restauro gli diedero l'attuale aspetto.

Il monastero storico possedeva patrimoni di rilievo, provenienti sia dalle donazioni dei monaci che dalle attivita proprie del convento. Un fatto degno di nota e che il Convento "non si distinse per le sue opere di beneficenza",1 ma per il suo famoso luna park, che attirava le genti da tutto l'Epiro.


Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Zona Zitsa si compone di due sezioni geografiche molto diverse tra loro caratteristiche geomorfologiche e culturali, anche se formano di un gruppo interessante. Villaggi belli si estendono in quasi tutto il territorio comunale, impressionando sia con la loro architettura e la disposizione urbanistica, e anche con l'attivita che hanno presentato nel corso della loro storia.

Zitsa ha collegato il suo nome con la vinificazione e la produzione del famoso vino a denominazione di origine protetta. Cantine famose, cosi come i piccoli produttori, soci della cooperativa, hanno fornito in quasi tutto il mondo i loro vini famosi. In questi giorni, le cantine storiche si possono visitare, in modo che chiunque possa andare in giro delle loro cantine e immettere nei segreti della vinificazione.

In Zitsa, c'e anche la "Biblioteca Vadokios", che ospita piu di 3.000 libri. Inoltre, troviamo quindi un altro luogo di nascita della cultura di Zitsa, la galleria dell'incisione. Nei pressi della chiesa di Agios Nikolaos si trova un museo folcloristico con reperti che testimoniano sulla via della la vita e la finezza artistica dei artisti locali.

Al est di Zitsa, si puo trovare il villaggio Karitsa a un'altitudine di 580 m. Il villaggio si trova a 24 km da Ioannina. Questo e uno dei piu antichi borghi della zona.

A Lithino dove c'e uno dei due ponti di roccia naturale di Kalama, Theogefyro, che e stato creato dall'erosione della roccia. Sopra Lithino si trova il convento del Padre si trova di fronte Lithino, fondato nel 1590 e dedicato a Maria Assunta.

A il villagio Protopappas si distingue anche la chiesa centrale del villaggio di Agios Nikolaos, costruita nel 1808 con il sostegno finanziario della gente del villaggio e di Mouchtar, figlio di Ali Pasha.

Il villaggio Raiko un tempo il passaggio storico di Kalama, ben noto per il suo vecchio ponte che cadde nel 1902. Oggi, sono conservati i resti di avamposto turco del ponte.

Il borgo storico Klimatia ha origini nei tempi antichi ed e il capo del Comune di Evrymenes, citato in un documento con sigillo d'oro (1321) di Andronico Paleologo. Nella posizione "Ellinika Litharia" si trovano tracce di un antico castello, vicino alla chiesa Santa Vergine, tra il fiume e il villaggio di Kokaliaris. Il vecchio convento Metamorphosis tou Sotiros Veltsistas e situato in cima su una piccola collina.

Un vecchio ponte e ancora conservato in Paliouris, datato dal al 1835 ed e situato presso il fiume Smolitsas. Sono anche di grande interesse le chiese di Agia Paraskevi e Agios Georgios. Sotto il villaggio, si trova un covento storico di Paliouris che e dedicato alla Nativita della Vergine ed e ben noto per la sua grande festa che si svolge il 8 settembre.

Kourenta e costruito sulla cresta di Agios Georgios, sopra Korakolakkos, in una posizione maestosa che era ricca di vigneti.

Ad un'altitudine di 770m, ad ovest del picco Kasidiaris, c'e il villaggio Aetopetra, noto agli anziani come "Kossoliani". Il villaggio presenta interesse archeologico particolare, dal momento che le scoperte nella zona comprendono tombe, monete antiche con la scritta "APEIROTAN", cosi come manufatti di argilla.

Nel Vlahatano possiede quattro belle chiese

Est del paese di Rodotopi, alla base delle colline Kastri Gardikio, si trova una delle piu importanti posizioni archeologici della regione epirotica, il tempio di Zeus del Olimpio, che risale al IV secolo a.C. Il tempio era un santuario sacro ufficiale dei molossi e il suo davanzale e la parte della sua guida sono ancora conservati, mentre nello spazio circostante sono stati trovati tamburi ioniche.



Eleousa e situata ad est di Rodotopio, sul lato occidentale della valle. La basilica del vecchio convento di Agios Georgios si trova sul lato ovest del paese, risalente al 1778.

 

 

 

 


#105 Mulino ad acqua di Paliouri

Posizione

La ricca vegetazione della zona che apparteneva al comune Evrymena ha intensificato la sua presenza sulle vecchie mura del mulino di Paliouris.

Informazione di costruzione

Il mulino comprende una costruzione a piano terra costruita in pietra con una semplice architettura popolare, con una disposizione con vista dall'alto a forma della lettera greca Gamma, che include nel suo spazio l'area principale del mulino ad acqua nella sua direzione piu lunga e il luogo di residenza del mugnaio in quella breve. Nel complesso di roccia si possono distinguere archi in pietra, a intervalli, che sostengono l'intero tetto che ha una forma a cupola ed e ricoperto da ardesia.

Il suolo interno dello spazio principale era pavimentato con pietra, mentre le cornici delle finestre erano in legno e di una forma semplice. Il lato interno dello spazio principale, in particolare, aveva un architrave di forma arcuata mentre l'interno era un semplice architrave di roccia.

 

Informazione istoriche

Il mulino e un ottimo esempio di architettura tradizionale e fornisce importanti indicazioni per quanto riguarda lo stile di vita degli abitanti.

Il sistema del mulino era abbastanza semplice ma molto pratico. Un fossato, partendo dal punto piu alto del fiume, portava l'acqua a un "canale" inclinato del tubo che si restringeva in basso in modo da far cadere l'acqua con maggior pressione nel rotore di legno, che veniva fatto ruotare ad una velocita costante ed con un omogeneo movimento circolare. Il rotore era collegato all'asse verticale, trasferendo il movimento alla macina. L'acqua, dopo essere passata sul rotore, continuava il suo flusso sotto il mulino e finiva nel fiume.

 

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Zona Zitsa si compone di due sezioni geografiche molto diverse tra loro caratteristiche geomorfologiche e culturali, anche se formano di un gruppo interessante. Villaggi belli si estendono in quasi tutto il territorio comunale, impressionando sia con la loro architettura e la disposizione urbanistica, e anche con l'attivita che hanno presentato nel corso della loro storia.

Zitsa ha collegato il suo nome con la vinificazione e la produzione del famoso vino a denominazione di origine protetta. Cantine famose, cosi come i piccoli produttori, soci della cooperativa, hanno fornito in quasi tutto il mondo i loro vini famosi. In questi giorni, le cantine storiche si possono visitare, in modo che chiunque possa andare in giro delle loro cantine e immettere nei segreti della vinificazione.

In Zitsa, c'e anche la "Biblioteca Vadokios", che ospita piu di 3.000 libri. Inoltre, troviamo quindi un altro luogo di nascita della cultura di Zitsa, la galleria dell'incisione. Nei pressi della chiesa di Agios Nikolaos si trova un museo folcloristico con reperti che testimoniano sulla via della la vita e la finezza artistica dei artisti locali.

Al est di Zitsa, si puo trovare il villaggio Karitsa a un'altitudine di 580 m. Il villaggio si trova a 24 km da Ioannina. Questo e uno dei piu antichi borghi della zona.

A Lithino dove c'e uno dei due ponti di roccia naturale di Kalama, Theogefyro, che e stato creato dall'erosione della roccia. Sopra Lithino si trova il convento del Padre si trova di fronte Lithino, fondato nel 1590 e dedicato a Maria Assunta.

A il villagio Protopappas si distingue anche la chiesa centrale del villaggio di Agios Nikolaos, costruita nel 1808 con il sostegno finanziario della gente del villaggio e di Mouchtar, figlio di Ali Pasha.

Il villaggio Raiko un tempo il passaggio storico di Kalama, ben noto per il suo vecchio ponte che cadde nel 1902. Oggi, sono conservati i resti di avamposto turco del ponte.

Il borgo storico Klimatia ha origini nei tempi antichi ed e il capo del Comune di Evrymenes, citato in un documento con sigillo d'oro (1321) di Andronico Paleologo. Nella posizione "Ellinika Litharia" si trovano tracce di un antico castello, vicino alla chiesa Santa Vergine, tra il fiume e il villaggio di Kokaliaris. Il vecchio convento Metamorphosis tou Sotiros Veltsistas e situato in cima su una piccola collina.

Un vecchio ponte e ancora conservato in Paliouris, datato dal al 1835 ed e situato presso il fiume Smolitsas. Sono anche di grande interesse le chiese di Agia Paraskevi e Agios Georgios. Sotto il villaggio, si trova un covento storico di Paliouris che e dedicato alla Nativita della Vergine ed e ben noto per la sua grande festa che si svolge il 8 settembre.

Kourenta e costruito sulla cresta di Agios Georgios, sopra Korakolakkos, in una posizione maestosa che era ricca di vigneti.

Ad un'altitudine di 770m, ad ovest del picco Kasidiaris, c'e il villaggio Aetopetra, noto agli anziani come "Kossoliani". Il villaggio presenta interesse archeologico particolare, dal momento che le scoperte nella zona comprendono tombe, monete antiche con la scritta "APEIROTAN", cosi come manufatti di argilla.

Nel Vlahatano possiede quattro belle chiese

Est del paese di Rodotopi, alla base delle colline Kastri Gardikio, si trova una delle piu importanti posizioni archeologici della regione epirotica, il tempio di Zeus del Olimpio, che risale al IV secolo a.C. Il tempio era un santuario sacro ufficiale dei molossi e il suo davanzale e la parte della sua guida sono ancora conservati, mentre nello spazio circostante sono stati trovati tamburi ioniche.

Eleousa e situata ad est di Rodotopio, sul lato occidentale della valle. La basilica del vecchio convento di Agios Georgios si trova sul lato ovest del paese, risalente al 1778.

 

 

 


#106 Monastero di Raidiotissa

Posizione

Localita: Vrossina

Il Convento di Raidiotissa impressiona con la sua particolare costruzione sulle rocce scoscese, vicino al fiume Zaloggitikos.

 

Informazione di costruzione

Il monastero e costruito su una rientranza ripida, e le sue celle stanno in equilibrio sul bordo delle rocce. Del complesso del monastero, oggi resta solo la sua cattolica, un piccolo tempio a cupola che e supportata da pilastri. L'interno del tempio e completamente rivestito da pitture di stile bizantino, che sono oggi piuttosto danneggiate.

 

Informazione istoriche

Costruito nel 1628, il Convento e dedicato all'Assunta. A volte, nel corso della sua lunga storia, ha attraversato momenti di prosperita, e i suoi possedimenti comprendevano un mulino e una fornace per soddisfare le esigenze del Convento, oltre a terre, pecore e capre.

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Zona Zitsa si compone di due sezioni geografiche molto diverse tra loro caratteristiche geomorfologiche e culturali, anche se formano di un gruppo interessante. Villaggi belli si estendono in quasi tutto il territorio comunale, impressionando sia con la loro architettura e la disposizione urbanistica, e anche con l'attivita che hanno presentato nel corso della loro storia.

Zitsa ha collegato il suo nome con la vinificazione e la produzione del famoso vino a denominazione di origine protetta. Cantine famose, cosi come i piccoli produttori, soci della cooperativa, hanno fornito in quasi tutto il mondo i loro vini famosi. In questi giorni, le cantine storiche si possono visitare, in modo che chiunque possa andare in giro delle loro cantine e immettere nei segreti della vinificazione.

In Zitsa, c'e anche la "Biblioteca Vadokios", che ospita piu di 3.000 libri. Inoltre, troviamo quindi un altro luogo di nascita della cultura di Zitsa, la galleria dell'incisione. Nei pressi della chiesa di Agios Nikolaos si trova un museo folcloristico con reperti che testimoniano sulla via della la vita e la finezza artistica dei artisti locali.

Al est di Zitsa, si puo trovare il villaggio Karitsa a un'altitudine di 580 m. Il villaggio si trova a 24 km da Ioannina. Questo e uno dei piu antichi borghi della zona.

A Lithino dove c'e uno dei due ponti di roccia naturale di Kalama, Theogefyro, che e stato creato dall'erosione della roccia. Sopra Lithino si trova il convento del Padre si trova di fronte Lithino, fondato nel 1590 e dedicato a Maria Assunta.

A il villagio Protopappas si distingue anche la chiesa centrale del villaggio di Agios Nikolaos, costruita nel 1808 con il sostegno finanziario della gente del villaggio e di Mouchtar, figlio di Ali Pasha.

Il villaggio Raiko un tempo il passaggio storico di Kalama, ben noto per il suo vecchio ponte che cadde nel 1902. Oggi, sono conservati i resti di avamposto turco del ponte.

Il borgo storico Klimatia ha origini nei tempi antichi ed e il capo del Comune di Evrymenes, citato in un documento con sigillo d'oro (1321) di Andronico Paleologo. Nella posizione "Ellinika Litharia" si trovano tracce di un antico castello, vicino alla chiesa Santa Vergine, tra il fiume e il villaggio di Kokaliaris. Il vecchio convento Metamorphosis tou Sotiros Veltsistas e situato in cima su una piccola collina.

Un vecchio ponte e ancora conservato in Paliouris, datato dal al 1835 ed e situato presso il fiume Smolitsas. Sono anche di grande interesse le chiese di Agia Paraskevi e Agios Georgios. Sotto il villaggio, si trova un covento storico di Paliouris che e dedicato alla Nativita della Vergine ed e ben noto per la sua grande festa che si svolge il 8 settembre.

Kourenta e costruito sulla cresta di Agios Georgios, sopra Korakolakkos, in una posizione maestosa che era ricca di vigneti.

Ad un'altitudine di 770m, ad ovest del picco Kasidiaris, c'e il villaggio Aetopetra, noto agli anziani come "Kossoliani". Il villaggio presenta interesse archeologico particolare, dal momento che le scoperte nella zona comprendono tombe, monete antiche con la scritta "APEIROTAN", cosi come manufatti di argilla.

Nel Vlahatano possiede quattro belle chiese

Est del paese di Rodotopi, alla base delle colline Kastri Gardikio, si trova una delle piu importanti posizioni archeologici della regione epirotica, il tempio di Zeus del Olimpio, che risale al IV secolo a.C. Il tempio era un santuario sacro ufficiale dei molossi e il suo davanzale e la parte della sua guida sono ancora conservati, mentre nello spazio circostante sono stati trovati tamburi ioniche.

Eleousa e situata ad est di Rodotopio, sul lato occidentale della valle. La basilica del vecchio convento di Agios Georgios si trova sul lato ovest del paese, risalente al 1778.

 

 

 

 


#107 Monastero di Trazanitisa

Posizione

Il Convento di Trazanitissa e vicino al villaggio Vrossina, sulla cima di una collina.


Informazione di costruzione

E una basilica con tetto a forma di croce con un Vestibolo, il Tempio Maggiore e il Sacro Santuario. Al suo interno, i dipinti possono essere visti solo sulla cupola, mentre ci sono alcune immagini portatili, una delle quali e quella di Agia Paraskevi, a cui e dedicato il Convento.

 

Informazione istoriche

Non e ancora chiaro se il convento fosse una cappella o un vecchio terreno del vicino Convento di Raidiotissa. Il Convento risale al 1597


Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Zona Zitsa si compone di due sezioni geografiche molto diverse tra loro caratteristiche geomorfologiche e culturali, anche se formano di un gruppo interessante. Villaggi belli si estendono in quasi tutto il territorio comunale, impressionando sia con la loro architettura e la disposizione urbanistica, e anche con l'attivita che hanno presentato nel corso della loro storia.

Zitsa ha collegato il suo nome con la vinificazione e la produzione del famoso vino a denominazione di origine protetta. Cantine famose, cosi come i piccoli produttori, soci della cooperativa, hanno fornito in quasi tutto il mondo i loro vini famosi. In questi giorni, le cantine storiche si possono visitare, in modo che chiunque possa andare in giro delle loro cantine e immettere nei segreti della vinificazione.

In Zitsa, c'e anche la "Biblioteca Vadokios", che ospita piu di 3.000 libri. Inoltre, troviamo quindi un altro luogo di nascita della cultura di Zitsa, la galleria dell'incisione. Nei pressi della chiesa di Agios Nikolaos si trova un museo folcloristico con reperti che testimoniano sulla via della la vita e la finezza artistica dei artisti locali.

Al est di Zitsa, si puo trovare il villaggio Karitsa a un'altitudine di 580 m. Il villaggio si trova a 24 km da Ioannina. Questo e uno dei piu antichi borghi della zona.

A Lithino dove c'e uno dei due ponti di roccia naturale di Kalama, Theogefyro, che e stato creato dall'erosione della roccia. Sopra Lithino si trova il convento del Padre si trova di fronte Lithino, fondato nel 1590 e dedicato a Maria Assunta.

A il villagio Protopappas si distingue anche la chiesa centrale del villaggio di Agios Nikolaos, costruita nel 1808 con il sostegno finanziario della gente del villaggio e di Mouchtar, figlio di Ali Pasha.

Il villaggio Raiko un tempo il passaggio storico di Kalama, ben noto per il suo vecchio ponte che cadde nel 1902. Oggi, sono conservati i resti di avamposto turco del ponte.

Il borgo storico Klimatia ha origini nei tempi antichi ed e il capo del Comune di Evrymenes, citato in un documento con sigillo d'oro (1321) di Andronico Paleologo. Nella posizione "Ellinika Litharia" si trovano tracce di un antico castello, vicino alla chiesa Santa Vergine, tra il fiume e il villaggio di Kokaliaris. Il vecchio convento Metamorphosis tou Sotiros Veltsistas e situato in cima su una piccola collina.

Un vecchio ponte e ancora conservato in Paliouris, datato dal al 1835 ed e situato presso il fiume Smolitsas. Sono anche di grande interesse le chiese di Agia Paraskevi e Agios Georgios. Sotto il villaggio, si trova un covento storico di Paliouris che e dedicato alla Nativita della Vergine ed e ben noto per la sua grande festa che si svolge il 8 settembre.

Kourenta e costruito sulla cresta di Agios Georgios, sopra Korakolakkos, in una posizione maestosa che era ricca di vigneti.

Ad un'altitudine di 770m, ad ovest del picco Kasidiaris, c'e il villaggio Aetopetra, noto agli anziani come "Kossoliani". Il villaggio presenta interesse archeologico particolare, dal momento che le scoperte nella zona comprendono tombe, monete antiche con la scritta "APEIROTAN", cosi come manufatti di argilla.

Nel Vlahatano possiede quattro belle chiese

Est del paese di Rodotopi, alla base delle colline Kastri Gardikio, si trova una delle piu importanti posizioni archeologici della regione epirotica, il tempio di Zeus del Olimpio, che risale al IV secolo a.C. Il tempio era un santuario sacro ufficiale dei molossi e il suo davanzale e la parte della sua guida sono ancora conservati, mentre nello spazio circostante sono stati trovati tamburi ioniche.

Eleousa e situata ad est di Rodotopio, sul lato occidentale della valle. La basilica del vecchio convento di Agios Georgios si trova sul lato ovest del paese, risalente al 1778.


 

 


#108 Monastero di Profeta Ilias (Zitsa)

Posizione

Zitsa, Alt. 780 metri

Il Convento del Profeta Elia si trova sulla sommita della collina, al centro di una zona boschiva.


Informazione di costruzione

Dal punto di vista architettonico, spiccano la cattolica e la torre campanaria del monastero storico. La cattolica e una basilica a navata singola che include l'Ante-Tempio, il Tempio Maggiore e il Sacro Santuario.

Sul lato ovest del complesso c'era una costruzione in muro su cui poggiava il campanile, mentre al centro vi era una piazza attorno alla quale c'erano strutture di sostegno piu piccole. L'intero monastero era circondato da alte mura, cosa che lo rese inespugnabile dai ladri.

L'interno e ricco di dipinti attribuiti a Ioannis, Demetrios e Georgios da Gramosta, ma ha subito gravi danni nel tempo. Le icone rappresentano per lo piu raffigurazioni intere di santi, tra le quali spicca quella di Grigorios, mentre sul lato sud del vestibolo e dipinta la vita del nuovo martire Ioannis da Ioannina.


Informazione istoriche

E uno dei piu grandi monasteri dell'Epiro che, grazie alla sua posizione naturale e alla sua ricca attivita religiosa e sociale, e citato in moltissimi testi dagli storici e scrittori ellenici, cosi come dai viaggiatori stranieri. Si distinguono i riferimenti di Lord Byron e dell'imperatore del Messico, Massimiliano.

Il Convento e stato costruito nel XIV secolo, sulla collina Thesvitis

Lord Byron fu ospitato nel Convento per due giorni nell'ottobre del 1809. Incantato dalla bellezza del paesaggio, ha elogiato l'area nel poema "Il Pellegrinaggio del giovane Aroldo". Nel 1848, il principe visito il Convento, seguito dall'imperatore del Messico, Massimiliano che, colpito dal luogo, scrisse sulla parete della sua cella queste parole: "Oh Zitsa, felice colui che ha visto la tua bellezza naturale, ancora piu felice colui che puo godere delle tue attrattive, i tuoi luoghi incantevoli portano l'uomo a credere nell'esistenza del Creatore". Tra i visitatori del Convento anche il console francese e viaggiatore Pouqueville. I riferimenti al Convento dei viaggiatori famosi portarono a un aumento dei visitatori dell'area piu grande di Zitsa.

Il Convento s'ingrandi rapidamente, guadagnando una grande ricchezza, un fatto che si evince dalle imponenti strutture edilizie. Molto istruttivo2 e il riferimento di Economou che descrive il convento come un edificio a due piani, composto da un piano terra, dove si trovavano le scorte di alimenti, le cantine, i nascondigli e le stalle degli animali, e da un piano superiore, dove erano situate le celle e il grande letto di fronte a loro.

Oltre all'abate del Convento, anche i monaci, il sacerdote del monastero e il personale di supporto soggiornavano nelle celle. Secondo la tradizione, Lord Byron soggiorno nella cella dell'angolo al lato sud-ovest.

Diversi sono i resoconti sulle ricchezze del Convento che si estendevano fino in Romania e Russia. Tra i suoi benefattori, vi erano figure importanti dell'epoca come il Patriarca Ecumenico di Costantinopoli Geremia, gli imperatori russi Vladimir, Alexander, Alexis-Nikolas, Olga, Ekaterina e Feodorovna, oltre a molti sommi sacerdoti.

La prosperita del Convento finisce bruscamente dopo il XVIII secolo, quando problemi di cattiva gestione lo portano a un lungo periodo di recessione che termina con il completo abbandono del Convento nel corso del XIX secolo.

Il grande monastero, durante tutta la sua storia, e stato un importante centro culturale che a volte ospitava una scuola all'interno del suo complesso, mentre il suo contributo alla nazione non deve essere dimenticato, dal momento che all'interno dello spazio del convento si svolgevano le riunioni dei notabili di Zitsa e delle aree circostanti riguardo questioni nazionali, e gruppi di ribelli trovavano rifugio all'interno delle sue mura.


Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Zona Zitsa si compone di due sezioni geografiche molto diverse tra loro caratteristiche geomorfologiche e culturali, anche se formano di un gruppo interessante. Villaggi belli si estendono in quasi tutto il territorio comunale, impressionando sia con la loro architettura e la disposizione urbanistica, e anche con l'attivita che hanno presentato nel corso della loro storia.

Zitsa ha collegato il suo nome con la vinificazione e la produzione del famoso vino a denominazione di origine protetta. Cantine famose, cosi come i piccoli produttori, soci della cooperativa, hanno fornito in quasi tutto il mondo i loro vini famosi. In questi giorni, le cantine storiche si possono visitare, in modo che chiunque possa andare in giro delle loro cantine e immettere nei segreti della vinificazione.

In Zitsa, c'e anche la "Biblioteca Vadokios", che ospita piu di 3.000 libri. Inoltre, troviamo quindi un altro luogo di nascita della cultura di Zitsa, la galleria dell'incisione. Nei pressi della chiesa di Agios Nikolaos si trova un museo folcloristico con reperti che testimoniano sulla via della la vita e la finezza artistica dei artisti locali.

Al est di Zitsa, si puo trovare il villaggio Karitsa a un'altitudine di 580 m. Il villaggio si trova a 24 km da Ioannina. Questo e uno dei piu antichi borghi della zona.

A Lithino dove c'e uno dei due ponti di roccia naturale di Kalama, Theogefyro, che e stato creato dall'erosione della roccia. Sopra Lithino si trova il convento del Padre si trova di fronte Lithino, fondato nel 1590 e dedicato a Maria Assunta.

A il villagio Protopappas si distingue anche la chiesa centrale del villaggio di Agios Nikolaos, costruita nel 1808 con il sostegno finanziario della gente del villaggio e di Mouchtar, figlio di Ali Pasha.

Il villaggio Raiko un tempo il passaggio storico di Kalama, ben noto per il suo vecchio ponte che cadde nel 1902. Oggi, sono conservati i resti di avamposto turco del ponte.

Il borgo storico Klimatia ha origini nei tempi antichi ed e il capo del Comune di Evrymenes, citato in un documento con sigillo d'oro (1321) di Andronico Paleologo. Nella posizione "Ellinika Litharia" si trovano tracce di un antico castello, vicino alla chiesa Santa Vergine, tra il fiume e il villaggio di Kokaliaris. Il vecchio convento Metamorphosis tou Sotiros Veltsistas e situato in cima su una piccola collina.

Un vecchio ponte e ancora conservato in Paliouris, datato dal al 1835 ed e situato presso il fiume Smolitsas. Sono anche di grande interesse le chiese di Agia Paraskevi e Agios Georgios. Sotto il villaggio, si trova un covento storico di Paliouris che e dedicato alla Nativita della Vergine ed e ben noto per la sua grande festa che si svolge il 8 settembre.

Kourenta e costruito sulla cresta di Agios Georgios, sopra Korakolakkos, in una posizione maestosa che era ricca di vigneti.

Ad un'altitudine di 770m, ad ovest del picco Kasidiaris, c'e il villaggio Aetopetra, noto agli anziani come "Kossoliani". Il villaggio presenta interesse archeologico particolare, dal momento che le scoperte nella zona comprendono tombe, monete antiche con la scritta "APEIROTAN", cosi come manufatti di argilla.

Nel Vlahatano possiede quattro belle chiese

Est del paese di Rodotopi, alla base delle colline Kastri Gardikio, si trova una delle piu importanti posizioni archeologici della regione epirotica, il tempio di Zeus del Olimpio, che risale al IV secolo a.C. Il tempio era un santuario sacro ufficiale dei molossi e il suo davanzale e la parte della sua guida sono ancora conservati, mentre nello spazio circostante sono stati trovati tamburi ioniche.

Eleousa e situata ad est di Rodotopio, sul lato occidentale della valle. La basilica del vecchio convento di Agios Georgios si trova sul lato ovest del paese, risalente al 1778.

 

 

 

 


#109 Lithino Insediamento

Posizione

Lithino appartiene al comune di Zitsa dell'Unita Regionale di Ioannina, che si trova nella regione di Epiro, secondo la divisione amministrativa della Grecia, come e stato formato con il programma "Kallikratis". Il nome formale e "To Lithinon". Centro Capitale del Comune e Eleousa e appartiene al distretto geografica dell'Epiro.

 

Informazione di costruzione

Il villaggio Lithino, con le sue tradizionali case in pietra e le pittoresche strade e una speciale insediamento tradizionale, dove ci sono strutture importanti in pietra, bei manieri, case in pietra, (percorsi di ciottoli) kalderimia e piazze.

Il monastero Pateron insieme alla Theogefyro (Ponte di Dio), sono i principali monumenti di base della zona e, naturalmente, quelli piu interessanti.

Il monastero e costruito Pateron opposto del villaggio Lithino, in un altopiano di una bassa collina, ad un'altitudine di 400 metri dalla superficie del mare, costruita in una foresta con alberi di querce lungo eta, che purtroppo oggi non esiste. E 'stato nella sua lunga storia, uno dei monasteri piu ricchi di Epiro e con esso quello del Profeta Elia, uno dei piu grandi. Gli storici anche notare che il monastero Pateron era piu ricco e piu grande di quella del Profeta Elia in Zitsa.

Theogefyro (Ponte di Dio) e uno dei monumenti piu importanti se l'area, per la quale hanno scritto gli storici famosi e sconosciuti. A queste persone dobbiamo molto della conoscenza della nostra storia locale. Tra loro ci sono Panagiotis Aravantinos, Lord Byron, il gia piu volte note Ioannis Lambridis, Pouqueville e tanti altri.

Il Achilles 'Watermill: Nella zona circostante ci sono due gualchiere operative e Mantania. E un sistema, che e stato utilizzato per lisciare la lana dei noti "coperte pesanti", come flokates (laterale lana). Si compone di una fteroti (parte meccanica), un asse e quattro bacchette. Fteroti con la forza dell'acqua ruota l'asse, che solleva e libera in successione le mazze. Questi magli nella loro caduta, hanno colpito la coperta, che si trova su un (orizzontale) travi anche di legno.

 

Informazione istoriche

E 'ancora sconosciuto a noi, scientificamente, quando Lithino fu abitata per la prima volta, perche nessuno e stato mai coinvolto con la storia del paese. La tradizione dice che Lithino diventa una soluzione dopo la distruzione del villaggio Grammenii, che si trova nella zona "Kavallari", sopra la strada comunale che collega i villaggi di Lithino e Sakellariko.

In questa zona ci sono ancora oggi alcune rovine che ci rivelano l'esistenza di un insediamento piu vecchio. Ma il quando e perche, era il villaggio di Grammenii distrutta, non e scientificamente documentata oggi. Per la sua distruzione sono impostati tre versioni, che sono registrati per tradizione e per i quali non esistono sufficienti testimonianze storiche.

La versione uno, e il piu conosciuto, dice che il villaggio e stato colpito dalla peste. E 'una malattia che spesso appare in questa epoca e provoca danni importanti della popolazione umana e animale. La storia nota la comparsa di peste, anche nella citta di Ioannina, soprattutto dopo 1822, un anno che l'assedio del castello si conclude con la decapitazione di Ali Pasha.

Di conseguenza, per quella di aver successo in questa era non era qualcosa di strano o irreale. Cosi potrebbe essere accaduto nel villaggio Grammenii. Secondo questa versione, gli abitanti del villaggio, in decimazione, sono obbligati a lasciare. Altri vanno a Koutroulades (Sakellariko), altri a Grammenochoria e altri creare un nuovo insediamento opposto Kalama, quello di Lithino. La tradizione, che gli anziani credono e credono che sia vero, dice che dal trasferimento delle famiglie verso Grammenochoria, il paese prese il nome, un nome che deriva dal villaggio di Grammenii.

Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Zona Zitsa si compone di due sezioni geografiche molto diverse tra loro caratteristiche geomorfologiche e culturali, anche se formano di un gruppo interessante. Villaggi belli si estendono in quasi tutto il territorio comunale, impressionando sia con la loro architettura e la disposizione urbanistica, e anche con l'attivita che hanno presentato nel corso della loro storia.

Zitsa ha collegato il suo nome con la vinificazione e la produzione del famoso vino a denominazione di origine protetta. Cantine famose, cosi come i piccoli produttori, soci della cooperativa, hanno fornito in quasi tutto il mondo i loro vini famosi. In questi giorni, le cantine storiche si possono visitare, in modo che chiunque possa andare in giro delle loro cantine e immettere nei segreti della vinificazione.

In Zitsa, c'e anche la "Biblioteca Vadokios", che ospita piu di 3.000 libri. Inoltre, troviamo quindi un altro luogo di nascita della cultura di Zitsa, la galleria dell'incisione. Nei pressi della chiesa di Agios Nikolaos si trova un museo folcloristico con reperti che testimoniano sulla via della la vita e la finezza artistica dei artisti locali.

Al est di Zitsa, si puo trovare il villaggio Karitsa a un'altitudine di 580 m. Il villaggio si trova a 24 km da Ioannina. Questo e uno dei piu antichi borghi della zona.

A Lithino dove c'e uno dei due ponti di roccia naturale di Kalama, Theogefyro, che e stato creato dall'erosione della roccia. Sopra Lithino si trova il convento del Padre si trova di fronte Lithino, fondato nel 1590 e dedicato a Maria Assunta.

A il villagio Protopappas si distingue anche la chiesa centrale del villaggio di Agios Nikolaos, costruita nel 1808 con il sostegno finanziario della gente del villaggio e di Mouchtar, figlio di Ali Pasha.

Il villaggio Raiko un tempo il passaggio storico di Kalama, ben noto per il suo vecchio ponte che cadde nel 1902. Oggi, sono conservati i resti di avamposto turco del ponte.

Il borgo storico Klimatia ha origini nei tempi antichi ed e il capo del Comune di Evrymenes, citato in un documento con sigillo d'oro (1321) di Andronico Paleologo. Nella posizione "Ellinika Litharia" si trovano tracce di un antico castello, vicino alla chiesa Santa Vergine, tra il fiume e il villaggio di Kokaliaris. Il vecchio convento Metamorphosis tou Sotiros Veltsistas e situato in cima su una piccola collina.

Un vecchio ponte e ancora conservato in Paliouris, datato dal al 1835 ed e situato presso il fiume Smolitsas. Sono anche di grande interesse le chiese di Agia Paraskevi e Agios Georgios. Sotto il villaggio, si trova un covento storico di Paliouris che e dedicato alla Nativita della Vergine ed e ben noto per la sua grande festa che si svolge il 8 settembre.

Kourenta e costruito sulla cresta di Agios Georgios, sopra Korakolakkos, in una posizione maestosa che era ricca di vigneti.

Ad un'altitudine di 770m, ad ovest del picco Kasidiaris, c'e il villaggio Aetopetra, noto agli anziani come "Kossoliani". Il villaggio presenta interesse archeologico particolare, dal momento che le scoperte nella zona comprendono tombe, monete antiche con la scritta "APEIROTAN", cosi come manufatti di argilla.

Nel Vlahatano possiede quattro belle chiese

Est del paese di Rodotopi, alla base delle colline Kastri Gardikio, si trova una delle piu importanti posizioni archeologici della regione epirotica, il tempio di Zeus del Olimpio, che risale al IV secolo a.C. Il tempio era un santuario sacro ufficiale dei molossi e il suo davanzale e la parte della sua guida sono ancora conservati, mentre nello spazio circostante sono stati trovati tamburi ioniche.

Eleousa e situata ad est di Rodotopio, sul lato occidentale della valle. La basilica del vecchio convento di Agios Georgios si trova sul lato ovest del paese, risalente al 1778.

 

 



#110 Monastero Pateron

Posizione

Sulla riva destra del Kalama, nei pressi del villaggio Lithino, vi e uno dei piu grandi monasteri costruiti nell'Epiro.

Informazione di costruzione

Dal punto di vista architettonico, "... il convento aveva influito sul modello di Agion Oros. La sua cattolica e un tetrakonio a forma di croce inscritta con spazi semicircolari laterali esterni su tre lati, un vestibolo in tre parti che e separato dal Tempio Maggiore con un tribelon (sequenza di tre archi, ndt) ed e coperto al centro da una piccola cupola cieca. Al centro del tempio, il pavimento e ornato con una grande ombelicale circolare di mattoni di fango".

L'interno del convento ha affreschi adeguati al suo prestigioso passato, anche se oggi mostrano significativi segni di deterioramento. Il divisorio del Convento e fatto di legno intagliato, ornato dal pittore Zitsian di immagini sacre di Demetrios, e risale al 1680.

Al di fuori del Tempio Maggiore, il complesso del monastero comprende i resti delle celle, un bacino per l'acqua piovana, parte della recinzione e depositi crollati. Ancora, possiamo trovare un gran numero di grotte vicino al Convento, che erano i luoghi in cui vivevano gli eremiti, ma erano usate anche prima che il monastero venisse fondato.



Informazione istoriche

Il Convento dei Padri e stato costruito nel 1590 ed e dedicato all'Assunzione. Il Convento storico aveva sviluppato rapporti con l'altro importante convento della zona, quello del Profeta Elia

Alcune fonti, facendo riferimento alle proprieta del Convento, menzionano enormi distese di terra, e sembra che avesse un gran numero di pecore, capre e alveari in suo possesso. Inoltre, gli abati del Convento, durante la raccolta di fondi in Romania e Russia, riuscirono a procurare ingenti somme di denaro, sufficienti a estendere i terreni del Convento dei Padri in Valacchia, Moldavia e Russia.

La sua opera educativa e sociale e degna di nota poiche, come ci informa Economou, il Convento riscatto il villaggio di Lithino, che era una proprieta appartenente a un turco, in modo da liberarlo dal trattamento repressivo dell'Aga turco. Per molto tempo, le scuole furono gestite all'interno del convento. Per di piu, quando il numero di studenti aumento, il Convento costrui una nuova scuola a Zitsa, coprendone quasi tutte le spese.

La confisca delle sue proprieta in Romania e la cattiva gestione delle rendite da parte dei monaci portarono a conseguenze catastrofiche per il monastero storico. Dal 1860, il Convento comincio a decadere. Nel 1890 non si riusciva nemmeno a ricompensare il sacerdote, e nel 1910, dopo la morte dell'ultimo abate, il Convento ando in pezzi.



Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Zona Zitsa si compone di due sezioni geografiche molto diverse tra loro caratteristiche geomorfologiche e culturali, anche se formano di un gruppo interessante. Villaggi belli si estendono in quasi tutto il territorio comunale, impressionando sia con la loro architettura e la disposizione urbanistica, e anche con l'attivita che hanno presentato nel corso della loro storia.

Zitsa ha collegato il suo nome con la vinificazione e la produzione del famoso vino a denominazione di origine protetta. Cantine famose, cosi come i piccoli produttori, soci della cooperativa, hanno fornito in quasi tutto il mondo i loro vini famosi. In questi giorni, le cantine storiche si possono visitare, in modo che chiunque possa andare in giro delle loro cantine e immettere nei segreti della vinificazione.

In Zitsa, c'e anche la "Biblioteca Vadokios", che ospita piu di 3.000 libri. Inoltre, troviamo quindi un altro luogo di nascita della cultura di Zitsa, la galleria dell'incisione. Nei pressi della chiesa di Agios Nikolaos si trova un museo folcloristico con reperti che testimoniano sulla via della la vita e la finezza artistica dei artisti locali.

Al est di Zitsa, si puo trovare il villaggio Karitsa a un'altitudine di 580 m. Il villaggio si trova a 24 km da Ioannina. Questo e uno dei piu antichi borghi della zona.

A Lithino dove c'e uno dei due ponti di roccia naturale di Kalama, Theogefyro, che e stato creato dall'erosione della roccia. Sopra Lithino si trova il convento del Padre si trova di fronte Lithino, fondato nel 1590 e dedicato a Maria Assunta.

A il villagio Protopappas si distingue anche la chiesa centrale del villaggio di Agios Nikolaos, costruita nel 1808 con il sostegno finanziario della gente del villaggio e di Mouchtar, figlio di Ali Pasha.

Il villaggio Raiko un tempo il passaggio storico di Kalama, ben noto per il suo vecchio ponte che cadde nel 1902. Oggi, sono conservati i resti di avamposto turco del ponte.

Il borgo storico Klimatia ha origini nei tempi antichi ed e il capo del Comune di Evrymenes, citato in un documento con sigillo d'oro (1321) di Andronico Paleologo. Nella posizione "Ellinika Litharia" si trovano tracce di un antico castello, vicino alla chiesa Santa Vergine, tra il fiume e il villaggio di Kokaliaris. Il vecchio convento Metamorphosis tou Sotiros Veltsistas e situato in cima su una piccola collina.

Un vecchio ponte e ancora conservato in Paliouris, datato dal al 1835 ed e situato presso il fiume Smolitsas. Sono anche di grande interesse le chiese di Agia Paraskevi e Agios Georgios. Sotto il villaggio, si trova un covento storico di Paliouris che e dedicato alla Nativita della Vergine ed e ben noto per la sua grande festa che si svolge il 8 settembre.

Kourenta e costruito sulla cresta di Agios Georgios, sopra Korakolakkos, in una posizione maestosa che era ricca di vigneti.

Ad un'altitudine di 770m, ad ovest del picco Kasidiaris, c'e il villaggio Aetopetra, noto agli anziani come "Kossoliani". Il villaggio presenta interesse archeologico particolare, dal momento che le scoperte nella zona comprendono tombe, monete antiche con la scritta "APEIROTAN", cosi come manufatti di argilla.

Nel Vlahatano possiede quattro belle chiese

Est del paese di Rodotopi, alla base delle colline Kastri Gardikio, si trova una delle piu importanti posizioni archeologici della regione epirotica, il tempio di Zeus del Olimpio, che risale al IV secolo a.C. Il tempio era un santuario sacro ufficiale dei molossi e il suo davanzale e la parte della sua guida sono ancora conservati, mentre nello spazio circostante sono stati trovati tamburi ioniche.

Eleousa e situata ad est di Rodotopio, sul lato occidentale della valle. La basilica del vecchio convento di Agios Georgios si trova sul lato ovest del paese, risalente al 1778.



 


#111 Monastero di Profeta Ilias (Despotiko)

Posizione

E situato su una collina boscosa tra i villaggi Ekklisochori e Despotiko.


Informazione di costruzione

Si tratta di un monastero di piccole dimensioni e solo la cattolica e la sua campana sono state conservate. La cattolica del convento e una basilica a navata singola e comprende il Tempio Maggiore e il Sacro Santuario.

Al suo interno e conservata una parte degli antichi dipinti, mentre tra i cimeli del Convento si puo distinguere un reliquiario con la mano sinistra di Agios Tryphonas.

 

Informazione istoriche

Il vecchio Convento del Profeta Elia risale al 962.


Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Zona Zitsa si compone di due sezioni geografiche molto diverse tra loro caratteristiche geomorfologiche e culturali, anche se formano di un gruppo interessante. Villaggi belli si estendono in quasi tutto il territorio comunale, impressionando sia con la loro architettura e la disposizione urbanistica, e anche con l'attivita che hanno presentato nel corso della loro storia.

Zitsa ha collegato il suo nome con la vinificazione e la produzione del famoso vino a denominazione di origine protetta. Cantine famose, cosi come i piccoli produttori, soci della cooperativa, hanno fornito in quasi tutto il mondo i loro vini famosi. In questi giorni, le cantine storiche si possono visitare, in modo che chiunque possa andare in giro delle loro cantine e immettere nei segreti della vinificazione.

In Zitsa, c'e anche la "Biblioteca Vadokios", che ospita piu di 3.000 libri. Inoltre, troviamo quindi un altro luogo di nascita della cultura di Zitsa, la galleria dell'incisione. Nei pressi della chiesa di Agios Nikolaos si trova un museo folcloristico con reperti che testimoniano sulla via della la vita e la finezza artistica dei artisti locali.

Al est di Zitsa, si puo trovare il villaggio Karitsa a un'altitudine di 580 m. Il villaggio si trova a 24 km da Ioannina. Questo e uno dei piu antichi borghi della zona.

A Lithino dove c'e uno dei due ponti di roccia naturale di Kalama, Theogefyro, che e stato creato dall'erosione della roccia. Sopra Lithino si trova il convento del Padre si trova di fronte Lithino, fondato nel 1590 e dedicato a Maria Assunta.

A il villagio Protopappas si distingue anche la chiesa centrale del villaggio di Agios Nikolaos, costruita nel 1808 con il sostegno finanziario della gente del villaggio e di Mouchtar, figlio di Ali Pasha.

Il villaggio Raiko un tempo il passaggio storico di Kalama, ben noto per il suo vecchio ponte che cadde nel 1902. Oggi, sono conservati i resti di avamposto turco del ponte.

Il borgo storico Klimatia ha origini nei tempi antichi ed e il capo del Comune di Evrymenes, citato in un documento con sigillo d'oro (1321) di Andronico Paleologo. Nella posizione "Ellinika Litharia" si trovano tracce di un antico castello, vicino alla chiesa Santa Vergine, tra il fiume e il villaggio di Kokaliaris. Il vecchio convento Metamorphosis tou Sotiros Veltsistas e situato in cima su una piccola collina.

Un vecchio ponte e ancora conservato in Paliouris, datato dal al 1835 ed e situato presso il fiume Smolitsas. Sono anche di grande interesse le chiese di Agia Paraskevi e Agios Georgios. Sotto il villaggio, si trova un covento storico di Paliouris che e dedicato alla Nativita della Vergine ed e ben noto per la sua grande festa che si svolge il 8 settembre.

Kourenta e costruito sulla cresta di Agios Georgios, sopra Korakolakkos, in una posizione maestosa che era ricca di vigneti.

Ad un'altitudine di 770m, ad ovest del picco Kasidiaris, c'e il villaggio Aetopetra, noto agli anziani come "Kossoliani". Il villaggio presenta interesse archeologico particolare, dal momento che le scoperte nella zona comprendono tombe, monete antiche con la scritta "APEIROTAN", cosi come manufatti di argilla.

Nel Vlahatano possiede quattro belle chiese

Est del paese di Rodotopi, alla base delle colline Kastri Gardikio, si trova una delle piu importanti posizioni archeologici della regione epirotica, il tempio di Zeus del Olimpio, che risale al IV secolo a.C. Il tempio era un santuario sacro ufficiale dei molossi e il suo davanzale e la parte della sua guida sono ancora conservati, mentre nello spazio circostante sono stati trovati tamburi ioniche.

Eleousa e situata ad est di Rodotopio, sul lato occidentale della valle. La basilica del vecchio convento di Agios Georgios si trova sul lato ovest del paese, risalente al 1778.


 

 


#112 Despotikou Mulino

Posizione

In un paesaggio completamente verde, nel villaggio Despotiko, si trovano il mulino ad acqua e la gualchiera (congegno per la follatura della lana, ndt) del paese, noti agli abitanti come il mulino Geromitsiani.


Informazione di costruzione

Il mulino tradizionale e costituito da un terreno e da una costruzione a due piani che in precedenza era stata modificata, senza pero compromettere la loro architettura tradizionale.

L'architettura segue lo standard tradizionale delle abitazioni, per cui il complesso e stato costruito con la tecnica della pietra a secco. L'area pre-industriale comprende lo spazio in cui il mulino e ospitato, mentre il mugnaio aveva una stanza separata per riposarsi.

 

Informazione istoriche

Il complesso tradizionale risale al XVIII secolo ed e stato costruito per rispondere ai bisogni dei residenti del paese e di quelli dei villaggi vicini e delle zone circostanti. Il mulino ad acqua ha svolto un ruolo rilevante in questa zona nel corso degli anni '50 e '60, mentre la fertile valle della zona era coltivata a grano.

Oggigiorno, l'interesse per la macinatura con i mezzi tradizionali e diminuito, ma e di grande interesse per i visitatori la gualchiera, dalla quale gli abitanti ancora ricavano stampi e trapunte.


Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Zona Zitsa si compone di due sezioni geografiche molto diverse tra loro caratteristiche geomorfologiche e culturali, anche se formano di un gruppo interessante. Villaggi belli si estendono in quasi tutto il territorio comunale, impressionando sia con la loro architettura e la disposizione urbanistica, e anche con l'attivita che hanno presentato nel corso della loro storia.

Zitsa ha collegato il suo nome con la vinificazione e la produzione del famoso vino a denominazione di origine protetta. Cantine famose, cosi come i piccoli produttori, soci della cooperativa, hanno fornito in quasi tutto il mondo i loro vini famosi. In questi giorni, le cantine storiche si possono visitare, in modo che chiunque possa andare in giro delle loro cantine e immettere nei segreti della vinificazione.

In Zitsa, c'e anche la "Biblioteca Vadokios", che ospita piu di 3.000 libri. Inoltre, troviamo quindi un altro luogo di nascita della cultura di Zitsa, la galleria dell'incisione. Nei pressi della chiesa di Agios Nikolaos si trova un museo folcloristico con reperti che testimoniano sulla via della la vita e la finezza artistica dei artisti locali.

Al est di Zitsa, si puo trovare il villaggio Karitsa a un'altitudine di 580 m. Il villaggio si trova a 24 km da Ioannina. Questo e uno dei piu antichi borghi della zona.

A Lithino dove c'e uno dei due ponti di roccia naturale di Kalama, Theogefyro, che e stato creato dall'erosione della roccia. Sopra Lithino si trova il convento del Padre si trova di fronte Lithino, fondato nel 1590 e dedicato a Maria Assunta.

A il villagio Protopappas si distingue anche la chiesa centrale del villaggio di Agios Nikolaos, costruita nel 1808 con il sostegno finanziario della gente del villaggio e di Mouchtar, figlio di Ali Pasha.

Il villaggio Raiko un tempo il passaggio storico di Kalama, ben noto per il suo vecchio ponte che cadde nel 1902. Oggi, sono conservati i resti di avamposto turco del ponte.

Il borgo storico Klimatia ha origini nei tempi antichi ed e il capo del Comune di Evrymenes, citato in un documento con sigillo d'oro (1321) di Andronico Paleologo. Nella posizione "Ellinika Litharia" si trovano tracce di un antico castello, vicino alla chiesa Santa Vergine, tra il fiume e il villaggio di Kokaliaris. Il vecchio convento Metamorphosis tou Sotiros Veltsistas e situato in cima su una piccola collina.

Un vecchio ponte e ancora conservato in Paliouris, datato dal al 1835 ed e situato presso il fiume Smolitsas. Sono anche di grande interesse le chiese di Agia Paraskevi e Agios Georgios. Sotto il villaggio, si trova un covento storico di Paliouris che e dedicato alla Nativita della Vergine ed e ben noto per la sua grande festa che si svolge il 8 settembre.

Kourenta e costruito sulla cresta di Agios Georgios, sopra Korakolakkos, in una posizione maestosa che era ricca di vigneti.

Ad un'altitudine di 770m, ad ovest del picco Kasidiaris, c'e il villaggio Aetopetra, noto agli anziani come "Kossoliani". Il villaggio presenta interesse archeologico particolare, dal momento che le scoperte nella zona comprendono tombe, monete antiche con la scritta "APEIROTAN", cosi come manufatti di argilla.

Nel Vlahatano possiede quattro belle chiese

Est del paese di Rodotopi, alla base delle colline Kastri Gardikio, si trova una delle piu importanti posizioni archeologici della regione epirotica, il tempio di Zeus del Olimpio, che risale al IV secolo a.C. Il tempio era un santuario sacro ufficiale dei molossi e il suo davanzale e la parte della sua guida sono ancora conservati, mentre nello spazio circostante sono stati trovati tamburi ioniche.

Eleousa e situata ad est di Rodotopio, sul lato occidentale della valle. La basilica del vecchio convento di Agios Georgios si trova sul lato ovest del paese, risalente al 1778.

 

 

 


#113 Monastero Aggelomachou

Posizione

Il Convento di Aggelomachos si trova su un piccolo affluente vicino la strada che conduce al villaggio Giourganista.

 

Informazione di costruzione

Il Convento, che ha subito gravi danni nel corso degli anni, consiste della cattolica, una basilica con volta a croce con una cupola, mentre l'interno del tempio e decorato con dipinti notevoli.

 

Informazione istoriche

Il Convento risale al 1779 ed e dedicato all'Assunzione. Deve il suo nome a una parafrasi del nome "Aggelomarkos". Questo ricco monastero ha svolto un lavoro importante sostenendo il collegio e la vicina comunita di Kourenta.


Informazioni supplementari istoriche, culturali, turistiche

Zona Zitsa si compone di due sezioni geografiche molto diverse tra loro caratteristiche geomorfologiche e culturali, anche se formano di un gruppo interessante. Villaggi belli si estendono in quasi tutto il territorio comunale, impressionando sia con la loro architettura e la disposizione urbanistica, e anche con l'attivita che hanno presentato nel corso della loro storia.

Zitsa ha collegato il suo nome con la vinificazione e la produzione del famoso vino a denominazione di origine protetta. Cantine famose, cosi come i piccoli produttori, soci della cooperativa, hanno fornito in quasi tutto il mondo i loro vini famosi. In questi giorni, le cantine storiche si possono visitare, in modo che chiunque possa andare in giro delle loro cantine e immettere nei segreti della vinificazione.

In Zitsa, c'e anche la "Biblioteca Vadokios", che ospita piu di 3.000 libri. Inoltre, troviamo quindi un altro luogo di nascita della cultura di Zitsa, la galleria dell'incisione. Nei pressi della chiesa di Agios Nikolaos si trova un museo folcloristico con reperti che testimoniano sulla via della la vita e la finezza artistica dei artisti locali.

Al est di Zitsa, si puo trovare il villaggio Karitsa a un'altitudine di 580 m. Il villaggio si trova a 24 km da Ioannina. Questo e uno dei piu antichi borghi della zona.

A Lithino dove c'e uno dei due ponti di roccia naturale di Kalama, Theogefyro, che e stato creato dall'erosione della roccia. Sopra Lithino si trova il convento del Padre si trova di fronte Lithino, fondato nel 1590 e dedicato a Maria Assunta.

A il villagio Protopappas si distingue anche la chiesa centrale del villaggio di Agios Nikolaos, costruita nel 1808 con il sostegno finanziario della gente del villaggio e di Mouchtar, figlio di Ali Pasha.

Il villaggio Raiko un tempo il passaggio storico di Kalama, ben noto per il suo vecchio ponte che cadde nel 1902. Oggi, sono conservati i resti di avamposto turco del ponte.

Il borgo storico Klimatia ha origini nei tempi antichi ed e il capo del Comune di Evrymenes, citato in un documento con sigillo d'oro (1321) di Andronico Paleologo. Nella posizione "Ellinika Litharia" si trovano tracce di un antico castello, vicino alla chiesa Santa Vergine, tra il fiume e il villaggio di Kokaliaris. Il vecchio convento Metamorphosis tou Sotiros Veltsistas e situato in cima su una piccola collina.

Un vecchio ponte e ancora conservato in Paliouris, datato dal al 1835 ed e situato presso il fiume Smolitsas. Sono anche di grande interesse le chiese di Agia Paraskevi e Agios Georgios. Sotto il villaggio, si trova un covento storico di Paliouris che e dedicato alla Nativita della Vergine ed e ben noto per la sua grande festa che si svolge il 8 settembre.

Kourenta e costruito sulla cresta di Agios Georgios, sopra Korakolakkos, in una posizione maestosa che era ricca di vigneti.

Ad un'altitudine di 770m, ad ovest del picco Kasidiaris, c'e il villaggio Aetopetra, noto agli anziani come "Kossoliani". Il villaggio presenta interesse archeologico particolare, dal momento che le scoperte nella zona comprendono tombe, monete antiche con la scritta "APEIROTAN", cosi come manufatti di argilla.

Nel Vlahatano possiede quattro belle chiese

Est del paese di Rodotopi, alla base delle colline Kastri Gardikio, si trova una delle piu importanti posizioni archeologici della regione epirotica, il tempio di Zeus del Olimpio, che risale al IV secolo a.C. Il tempio era un santuario sacro ufficiale dei molossi e il suo davanzale e la parte della sua guida sono ancora conservati, mentre nello spazio circostante sono stati trovati tamburi ioniche.

Eleousa e situata ad est di Rodotopio, sul lato occidentale della valle. La basilica del vecchio convento di Agios Georgios si trova sul lato ovest del paese, risalente al 1778.