Il Programma Europeo di Cooperazione Territoriale Transnazionale “Grecia – Italia 2007 – 2013” è stato adottato dalla Commissione Europea in data 28/03/2008 secondo la Sentenza C (2008) 1132 / 28/03/2008. I fondi totali per il programma ammontano a 118.606.893 €, dei quali le risorse nazionali ammontano a 29.651.723 € (25%), mentre 88.955.170 € (75%) provengo dai Fondi Europei di Sviluppo Regionale (ERDF). L’obiettivo generale del programma “Grecia – Italia” è di “rinforzare la competitività e coesione territoriale nella regione, al fine di maturare uno sviluppo sostenibile attraverso l’accoppiamento di forze su entrambi i fronti del confine marittimo”.

 

 

Asse Prioritario 3: “Miglioramento della qualità della vita, protezione ambientale e sviluppo della coesione sociale e culturale”.

Il terzo asse prioritario “Rafforzamento della competitività e innovazione,” nel quale l’Atto «Ponti di Storia e Tradizione», che è parte dell’Atto “Pietra e Tradizione”, presenta obiettivi chiari e definiti, qui elencati:

  • Migliorare la cooperazione per incanalare problemi i comuni problemi relativi a servizi sanitari, difficoltà di integrazione sociale e prevenzione del rischio, condividendo i migliori modi di operare, le reti di contatti e protocolli comuni.
  • Accrescere l’utilizzo di energie rinnovabili.
  • Sviluppo della gestione sostenibile delle risorse naturali, in particolare in relazione alla protezione ambientale.
  • Miglioramento dei servizi e abolizione delle condizioni di esclusione di gruppi sociali vulnerabili, migliorando i servizi d’amministrazione e gestione su tutti i livelli negli ambiti sanitari e sociali.
  • Accrescere il turismo relativo all’eredità culturale e naturale.